Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Dai consumi di energia a quelli dei rifiuti, arrivano il ''Dolomiti Paganella Calculator'' e il Manuale delle buone pratiche per diventare una destinazione sempre più green

PAGANELLA. Per aiutare l’Altopiano della Paganella a diventare ogni giorno di più una destinazione dove residenti, turisti e natura convivono in equilibrio e nel rispetto reciproco, l'Azienda per il turismo lancia "Dolomiti Paganella Calculator", software elaborato per sostenere gli operatori in un percorso virtuoso verso la sostenibilità. L’altopiano trentino è la prima destinazione turistica in Italia ad adottare il programma, sviluppato da Terra Institute, in collaborazione con EarthCheck, leader mondiale nella certificazione sostenibile in ambito turistico.

Il “Dolomiti Paganella Calculator” è stato presentato all’intera comunità nel corso di una serata organizzata dall’Apt all’interno del palazzetto polifunzionale di Fai della Paganella; tra i partecipanti anche il partner tecnico Terra Institute e gli altri consulenti internazionali facenti parte del team di esperti coinvolti nel progetto. Gli albergatori e amministratori del territorio hanno così avuto modo di interagire in prima persona e attraverso alcuni sondaggi online, riconoscendo fin da subito la forza e il valore degli strumenti presentati.

Il progetto fa parte di Future Lab 2.0, il nuovo capitolo di Dolomiti Paganella Future Lab, un laboratorio pensato per stimolare il dialogo sui cambiamenti socio-climatici e per elaborare dei modelli di sviluppo coerenti con le sfide attuali.

La piattaforma digitale consentirà agli operatori (dagli hotel ai ristoranti, passando per commercianti e scuole di sci) di misurare e monitorare in tempo reale i costi e i consumi di acqua e energia, la produzione di rifiuti e le emissioni di carbonio prodotte. Una volta inseriti i dati, il software offrirà all’utente un confronto dei valori rispetto sia ai propri consumi nel tempo (anno su anno o mese su mese) sia, nel pieno rispetto della privacy, alla media degli operatori della stessa categoria, condividendo così informazioni preziose per capire dove e in quale misura sia possibile ridurre costi, consumi ed emissioni, con l’obiettivo di rendere la propria attività sempre più sostenibile. Oltre a ciò, il software permetterà agli utilizzatori di accedere a un utile report annuale, completo di suggerimenti relativi alle aree da migliorare per raggiungere i propri obiettivi.

“I primi due anni di Future Lab ci sono serviti per immaginare un nuovo modo di vivere e di fare turismo nella nostra comunità", spiega Luca D'Angelo, direttore dell'Azienda per il turismo Dolomiti Paganella. "La seconda fase del progetto ha ora l’ambizioso obiettivo di tradurre in pratica i valori condivisi nella nostra Carta dei Valori e da oggi lavoreremo insieme per trasformare le promesse in azioni reali e concrete che contribuiscano a rendere il turismo sull’Altopiano più sostenibile, con benefici tanto per gli ospiti quanto per i residenti".

A fianco del "Dolomiti Paganella Calculator" anche una risorsa realizzata a partire dagli obiettivi e dagli ideali condivisi nella Carta dei Valori, stilata nella prima fase del Future Lab: il “Manuale delle buone pratiche sostenibili”.

Disponibile in una versione pensata per operatori e una per residenti, si tratta di un vero e proprio vademecum pensato per aiutare a mettere in pratica stili di gestione aziendale e di vita in equilibrio con l’ambiente naturale e con la propria comunità, in un’ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica; tanti e tutti diversi i temi trattati: dall’efficienza energetica all’ottimizzazione delle risorse idriche, dai consigli per ridurre gli sprechi alimentari fino a quelli per una corretta gestione dei rifiuti. Il manuale, che sarà distribuito gratuitamente dall’Apt agli abitanti e imprenditori del territorio, è stato costruito sia sulla base dell’esperienza maturata e delle ricerche fatte nella prima fase del Future Lab, sia sulla base delle indicazioni date dalle più importanti istituzioni a livello mondiale in tema di sviluppo sostenibile del turismo, come il Global sustainable tourism council e il World tourism organization.