Italy

Dalla Bolivia a San Vito: lutto per la scomparsa del consigliere Trujillo

Consigliere comunale e capogruppo, aveva lavorato alla Savio. Era tra i fondatori dell’Associazione immigrati

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. La notizia è stata appresa da tutti con stupore e sgomento: Luis Eduardo Trujillo, per tutti Lalo, 71 anni, capogruppo in consiglio comunale della lista Sinistra per San Vito è mancato martedì mattina.

Il primo cittadino gli ha dedicato sentite e commosse parole. «Sono addolorato per l’improvvisa e drammatica scomparsa di Lalo – ha detto Antonio Di Bisceglie –. Mi piace ricordarlo come una persona mite e determinata, dolce e forte. Ancorata ai grandi valori del socialismo, sempre dalla parte delle lavoratrici e dei lavoratori, con una visione globale del mondo, interprete del bisogno di libertà delle popolazioni latino-americane contro ogni fascismo, per i diritti dei più deboli. Lo salutiamo con grande stima, avendo ben presente la sua battaglia di vita per il riscatto e l’emancipazione e liberazione delle fasce più deboli».

Nato a Cochabamba, in Bolivia, il 13 febbraio 1950, Trujillo da molti anni viveva a San Vito. Operaio alla Savio, dove svolgeva anche attività di sindacalista, da qualche anno era in pensione e si dedicava alla vita amministrativa. Era stato uno dei fondatori dell’Associazione immigrati. Sconfortato Mauro Marra, colonna del sodalizio e suo grande amico. «L’ho visto poco prima che entrasse in ospedale, sono sconvolto perché nessuno si aspettava questo epilogo. Quando la moglie mi ha chiamato per dirmi che stava morendo, sono rimasto senza parole», ha affermato Marra.

Bravo musicista, Trujillo suonava vari strumenti della tradizione andina. Assente all’ultima seduta di consiglio comunale di una settimana fa, aveva invece preso parte a quella di sette giorni prima e alla riunione dei capigruppo senza far trasparire nulla. «Grazie Lalo per aver condiviso un tratto di strada con noi. Il nostro impegno per San Vito continuerà anche per te», è la testimonianza della coalizione San Vito cresce.

«Persona per bene, uomo orgoglioso della propria storia e dei propri valori che ha offerto punti di vista diversi e preziosi», è il ricordo di San Vito civica con le parole di Alberto Bernava. Per il suo gruppo, Sinistra per San Vito, la commemorazione è di Giovanna Coppola: «Era una persona molto attiva, attenta ai diritti, al benessere dei lavoratori, sensibile alle disuguaglianze e sostenitore dell’accoglienza degli immigrati. È stato un epilogo che non ci aspettavamo». Nelle prossime ore si conoscerà la data dell’ultimo saluto a Luis Eduardo, che lascia la moglie Teresa e il figlio Emiliano.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Football news:

Mortin ricorda Euro 2004: ha quasi litigato nelle giunture, si è difeso contro il giovane Cristiano e ha capito l'eccitazione del ponte
Gareth Southgate: non dovremmo essere snob di calcio. Nelle partite con le migliori squadre è importante la diversità
Leonid Slutsky: è ancora convinto che la Finlandia sia l'outsider del nostro gruppo. Sono stati molto fortunati contro la Danimarca
Non sono razzista! Arnautovic si è scusato per gli insulti nei confronti dei giocatori della Nazionale della Macedonia Del Nord
Gary Lineker: Mbappe è una star mondiale, sostituirà Ronaldo, ma non Messi. Leo fa cose di cui gli altri non sono in grado
Un fan Spagnolo va alle partite della nazionale dal 1979. È arrivato in euro con il famoso tamburo (potrebbe averlo perso durante il Lockdown)
Ronaldo ha rimosso la coca-cola sponsorizzata in una conferenza stampa. Cristiano è duro contro lo zucchero-non lo pubblicizza nemmeno