This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Ddl Zan, ora l’ombra dei 101 che silurarono Prodi si allunga sul voto per il Quirinale

Quando il segretario della Dc Amintore Fanfani candidò ufficialmente Giovanni Leone al Quirinale, Carlo Donat-Cattin andò dal presidente del Consiglio Aldo Moro. "Leone non deve passare" sentenziò Moro. "Ma cosa possiamo fare?" domandò il capocorrente torinese. "Io faccio il presidente del Consiglio, ma vi sono dei mezzi tecnici" rispose il premier. E quando i suoi gli chiesero cosa significassero quelle parole, Donat-Cattin glielo spiegò: "Io ne conosco solo tre, di mezzi tecnici: il pugnale, il veleno e i franchi tiratori".