Italy

De Luca e il sindaco per Napoli: «Il candidato entro gennaio»

Si rinforza l’asse tra Pd e M5s dopo lo strappo di Renzi, verso l’intesa sulle città. Su Facebook in aumento le interazione sulle pagine di Roberto Fico ed Enzo Amendola

di Angelo Agrippa, dall’inviato

«Su Napoli? Daremo una mano, sicuramente. Come promesso e annunciato. Anzi, finora la Regione è stata l’unica istituzione presente. Credo che entro gennaio sarà deciso anche il candidato a sindaco del centrosinistra». Vincenzo De Luca sfida il vento gelido che imperversa tra le impalcature ormai storiche del cantiere ultra ventennale del policlinico di Caserta. Ed i nomi che circolano? I nomi? Niente. Uno sbuffo liberatorio dice più di qualunque espressione: il presidente della giunta regionale sguscia via e si infila nella portiera dell’auto. Del resto, quella che si gioca nei prossimi giorni in parlamento, dopo lo strappo di Italia Viva, è una partita sicuramente di carattere nazionale, ma con i suoi riverberi sul piano locale. Tanto che lo schema «eretico» di De Luca, di dar man forte ad una candidatura a sindaco di estrazione civica, intorno alla quale aggregare liste strettamente connesse alla sua collaudata esperienza elettorale e amministrativa, magari persino eponime, potrebbe saltare definitivamente.

«Sì perché — spiegano dal Pd — se si uscirà dalla crisi con una saldatura ancora più forte tra Pd e Movimento 5 stelle, allora il percorso non potrà che tornare nel solco del vincolo politico e del rispetto reciproco». Cosa vuol dire? Che persino De Luca dovrà prenderne atto e disarmare i suoi toni accesi nei confronti dei grillini e accettare soluzioni, diciamo così, più convenzionali. E le carte sul tavolo? Se i ministri napoletani Enzo Amendola e Gaetano Manfredi saranno riconfermati è difficile che tra qualche mese potranno essere sottratti al loro impegno e rendersi disponibili per la candidatura a sindaco di Napoli. Certo, se dovesse comunque toccare al Pd, magari con un dirigente o un esponente di rango, il M5s non potrà che prenderne atto. Viceversa, se il presidente della Camera Roberto Fico decidesse di ingaggiare la sua battaglia per palazzo San Giacomo, si aprirebbe un’autostrada davanti a lui e neanche De Luca potrebbe opporsi ad una proposta di indubbio prestigio e, oggettivamente, difficile da sabotare. L’unica incognita legata a questa opzione riguarda il destino del figlio deputato, Piero, che da mesi viene dato sulla rampa di lancio, pronto per un posto di sottosegretario, e soprattutto molto attivo sui tavoli partenopei. Tuttavia, se dovesse rimanere deluso ancora una volta, come già avvenne alla vigilia del varo del Conte bis a causa dei veti grillini, il presidente della Regione potrebbe tornare a farsi sentire e, magari, minacciare l’ammutinamento in occasione della partita elettorale.

Insomma, occorre attendere ancora qualche giorno per capire in quale direzione soffierà il vento. Allo stesso modo per il centrodestra con i simboli dei partiti o senza, con Catello Maresca o con Sergio Rastrelli, con Riccardo Monti o Gianluigi Cimmino. Per ora vi è uno studio comparativo, effettuato da Arcadia, che segnala le interazioni e il mood che dallo scorso ottobre a metà gennaio di quest’anno hanno interessato le pagine Facebook dei potenziali candidati a sindaco di Napoli. «Dall’analisi — si spiega nella nota — mancano Sergio Rastrelli e Gianluigi Cimmino, in quanto non hanno una pagina Facebook». La pagina di Enzo Amendola, malgrado il numero ridotto di fan, è quella «che senza dubbio in percentuale performa meglio. L’indicatore di performance arriva al 100%, mentre l’engagement raggiunge l’8,5%, più del doppio rispetto a quella di Gennaro Migliore, di Iv, e molto di più rispetto agli altri. I fan sulla pagina sono 6622 , ma nel periodo in analisi sono cresciuti di 3 mila 200 unità. La frequenza di pubblicazione si assesta sui 1,5 post al giorno, con un’interazione molto elevata, al 5,6%». Ma, si continua, «in numeri assoluti la pagina che performa meglio è quella di Roberto Fico, con 373 mila 309 fan e 384 mila interazioni. In questo caso interazione ed engagement risultano essere molto ridotti, in quanto sono parametri che vanno rapportati al numero di fan sulla pagina, nettamente superiore rispetto agli altri. Anche per Fico la frequenza si aggira sui 1,3 post al giorno, mentre si registra una decrescita dei follower, assoluta e percentuale, anche se molto lieve». Infine, le pagine di «Migliore e Monti registrano una crescita lenta ma costante», mentre quella di «Manfredi performa molto bene dal punto di vista delle interazioni».

Football news:

Thomas Tuchel: il Chelsea è in buona forma e vuole essere il primo a battere il Manchester United sul suo campo in APL
Conte di Inter: quando 10 anni non vinci, ti abitui a questo, cerchi scuse. Ho aumentato la pressione e sono diventato una scheggia nel culo
Ronaldo ha 4 gol nelle ultime 4 partite di serie A. Ha superato Lukaku di 2 gol nella lista dei marcatori
Sabato, il negozio della città valeva 400 milioni di sterline. Questo Guardiola lasciato in riserva Sterling, Bernard, Rodri e altre stelle
Ndombele sull'allenamento di Pochettino: hanno avuto un ruolo nelle mie ferite. Volevo tornare in Francia
Tuhel a Chelsea stanzieranno più di 250 milioni di euro per i trasferimenti estivi. Abramovich ha dato il bene Sport1.De)
Paratici sull'infortunio di Dybala: le recensioni degli esperti non sono così male come la Juve si aspettava