Italy

Decreto, allo studio apposite deroghe per non passare il Natale in solitudine

Con l'imminente approvazione del nuovo Dpcm, il governo sta studiando delle apposite deroghe per evitare che in molti passino il Natale in solitudine.

A seguito dell’imminente approvazione del nuovo Dpcm, il governo starebbe studiando delle apposite deroghe al blocco degli spostamenti tra le regioni previsto a pochi giorni dalle festività natalizie. L’obiettivo è quello di evitare che migliaia di persone con parenti che abitano lontano passino il Natale in completa solitudine a causa dell’impossibilità di spostarsi dalla propria residenza o domicilio.

Dpcm, previste deroghe agli spostamenti

Nonostante il graduale calo della curva dei contagi registrato negli ultimo giorni, il governo non sembra essere intenzionato ad allentare le restrizioni attualmente in vigore nel periodo delle festività. Il timore è infatti quello che la corsa ai regali nelle città e i cenoni di Natale, Santo Stefano e Capodanno possano diventare un facile veicolo di trasmissione del coronavirus, con il rischio di una terza ondata di contagi nei mesi di gennaio e febbraio.

Se le restrizioni dovessero essere mantenute molti italiani rischieranno però di trascorrere le feste senza nessuno accanto, ed è proprio per questo motivo che l’esecutivo sta studiando delle apposite deroghe che consentirebbero ad alcune categorie di persone di spostarsi tra le regioni.

Tra questi ad esempio gli studenti fuori sede che hanno spostato per motivi di studio la loro residenza o il loro domicilio e che potrebbero ritornare dai familiari in occasione delle vacanze di Natale, ma nel provvedimento potrebbero rientrare anche gli affetti stabili rendendoli parificati ai coniugi nell’applicazione del ricongiungimento familiare.

Possibili deroghe anche per i genitori anziani rimasti soli, che in questo caso potrebbero recarsi dai parenti pur nel rispetto delle norme anti contagio, considerando l’elevato rischio che corrono le persone di una certa età.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Viaggi all'estero

Cronaca

Come viaggiare all’estero ai tempi del Covid. Dal passaporto ai vaccini, per un viaggio nel 2021.

Dpcm di dicembre, tutte le misure allo studio per le festività natalizie

Cronaca

A pochi giorni dall’approvazione del Dpcm di dicembre, ecco tutte le possibili misure a cui il governo sta lavorando per un Natale in sicurezza.

latte intero ritirato per perdita di sterilità

Cronaca

Il Ministero della Salute ha annunciato il richiamo di un lotto di latte intero UHT a causa di alterazioni nella sterilità delle confezioni.

covid, la proposta dello spallanzani per natale

Cronaca

“I sovraffollamenti che si stanno determinando nei centri delle città per lo shopping ci devono far riflettere”: le parole di Francesco Vaia.

Football news:

Conte su 2:1 con Milano: prima del gol della Vittoria il risultato è stato ingiusto. Il loro portiere è il miglior giocatore della partita
Mikel Arteta: L'Arsenal ha fatto la cosa giusta, ma ha perso. Le vittorie danno fiducia
Nicolo Barella: abbiamo dimostrato che siamo più forti del Milan
Vai a fare la tua merda Voodoo, stronzetto. Ibrahimovic-Lukaku durante la partita di Coppa
Pioli sulla sconfitta da Inter: L'unica differenza è stata la rimozione. In parità di composizione potrebbe essere qualsiasi risultato
La Uefa non ha intenzione di abbandonare L'Euro in 12 città. Altre opzioni sono indesiderabili
Eriksen ha segnato per L'Inter per la prima volta in quasi sei mesi-Milano in coppa al 97 ° minuto con un calcio di punizione