Italy

Del Corno: "Cultura, dopo di me un politico vero"

Milano

Del Corno e la scelta di non ricandidarsi: "Ora serve un politico vero"

Filippo Del Corno

Del Corno e la scelta di non ricandidarsi: "Ora serve un politico vero"

"Sicurissimo" della scelta di non ricandidarsi: così, intervistato oggi dal quotidiano Il Giorno, l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno. Che traccia uno schietto bilancio dei suoi anni in Giunta, prima con Giuliano Pisapia e poi con Giuseppe Sala. Dichiara infatti: "Si è chiuso un ciclo e in questo momento la città ha bisogno di altre figure, di una testa diversa". Del Corno intende rornare a svolgere il ruolo di insegnante al Conservatorio di Triste e di compositore ed auspica come suo successore un politico "vero". Ovvero qualcuno che sappia "incardinare bene il dialogo con il consiglio comunale e la macchina amministrative, insomma che tenga le redini della cabina di regia. Qualcuno che sappia stringere di più i bulloni di quanto non abbia saputo fare io".

L'assessore uscente riconosce in questo di aver "scontato una certa inesperienza" e la mancanza di una"predisposizione naturale per impostare sin dall'inizio questo tipo di lavoro con gli uffici". Accanto alla fatica, oltre a momenti di soddisfazione personale come la visita alla Pietà Rondanini con Emmanuel Carrere ed al privilegio di aver lavorato "con due grandi sindaci", Del Corno rivendica la propria specifica eredità: essere passati da un modello di città di eventi esclusivi, come era stato con il centrodestra nei primi anni Duemila a un principio di "cultura inclusiva". "E' cruciale per il futuro che la cultura sia accessibile a tutti, anche economicamente", questo il commento. Del Corno resta responsabile Cultura nella segreteria nazionale del Pd: "Se sarà ritenuto utile sarò lieto di dare il mio contributo".

Football news:

Steve Bruce: la mia famiglia pensa che io sia malato perché non lascio Newcastle
I fan dei Rangers hanno dipinto L'autobus di Lione con graffiti offensivi
Shomurodov ha fatto due assist per la Roma nella partita LC. Ha 5 (1+4) punti in 6 partite per club
La polizia ha chiuso l'indagine di insulti razzisti contro Marzial e Tuanzebe. I colpevoli non sono stati puniti
Sulscher sul nuovo contratto di Lingard: negoziare. Speriamo che Jesse rimanga
Le importazioni selvagge in Europa League: Kiper Lazio ha eseguito Dubravka e il difensore della Dinamo Zagabria ha ripetuto il trucco di Lingard
Il capo del club dei tifosi di Man City sulle parole di Guardiola sulla bassa presenza: è il miglior allenatore del mondo, ma deve fare i suoi affari