Italy

Doc nelle tue mani con un solo episodio per favorire Amadeus, analisi di torti e ragioni della Rai

La scelta della Rai di mandare in onda una sola puntata di Doc nelle tue mani per favorire la partenza e lo sviluppo di AmaSanremo, lo show nato per scegliere le Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2021, ha destato molte polemiche sui canali ufficiali della serie e sotto le foto Instagram dei suoi protagonisti. Al centro, il disaccordo sulla collocazione doppia il giovedì sera, con un passaggio a staffetta tra Luca Argentero e Amadeus. Analizziamo torti e ragioni, anche strategiche, di una decisione molto discussa.

Le prime serate Rai tutte impegnate

Naturale che gli ascolti record di Doc nelle tue mani abbiano rappresentato una forte tentazione per la formulazione dei palinsesti di novembre, laddove, causa coronavirus, si sta cercando, in Rai come nelle altre emittenti televisive, di tenere viva la produzione di programmi di rete e cavalcare l'audience. La difficoltà di collocare AmaSanremo in uno degli altri giorni della settimana è indubbia e vediamo perché: il lunedì è giorno per la fiction ammiraglia (dal prossimo, Io ti cercherò con Alessandro Gassmann cederà il passo a Gli orologi del diavolo con Beppe Fiorello), oltre a quello del Gf Vip sulla rete avversaria; il martedì lo scontro avverrebbe con la partita di Champions (almeno fino ai primi di novembre) senza contare che è il giorno de Il Collegio 5, altro grande investimento e punta di diamante della seconda rete Rai; il mercoledì c'è l'intoccabile Alberto Angela con Ulisse Il piacere della scoperta; il venerdì Tale e Quale show di Carlo Conti (con una contro programmazione ancora da Gf Vip); il sabato Ballando con le stelle 2020 di Milly Carlucci; e infine la domenica è il giorno de L'allieva.

La strategia di Doc fino al 19 novembre

Va da sé che con un palinsesto settimanale così ricco e bloccato nei vari segmenti fosse improbabile trovare una soluzione agile, che mettesse tutti d'accordo. Ma non è solo questo. Doc nelle tue mani sarebbe dovuto finire giovedì 5 novembre, esaurendo la sua potenza agli ascolti in poche settimane. In questo modo invece, con la messa in onda di una sola puntata alla volta, la serie con Luca Agentero e Matilde Gioli andrà in onda fino al 19 novembre, coprendo la curva dell'auditel anche della prossima metà del mese. Probabili questioni interne all'azienda che non hanno trovato terreno morbido nel pubblico generalista, finito su canali social ufficiali e foto Instagram dei protagonisti a mostrare un netto dissenso, acuito dalla costrizione casalinga derivata dal mini lockdown nazionale.

Il disinteresse attuale per Sanremo 2021

Infine, non meno importante, sembra che la Covid-19 abbia ragionevolemente freddato l'entusiasmo e la curiosità che già in questo periodo aleggiavano intorno il Festival di Sanremo, fosse anche solo perché c'è scetticismo, in primis, sulla fattibilità di uno spettacolo così ricco e articolato, sia per numero di persone che di ospiti che per la gestione pubblico e backstage, e in secundis per l'eccessiva importanza, in termini di priorità e investimento, data in un momento storico come questo a uno show da milioni di euro che non fa il paio con la precarietà delle vite di migliaia di persone scese in strada in questi giorni per manifestare contro coprifuoco locali e le restrizioni nazionali delle misure anti Covid.

Football news:

L'ex presidente del Barça Laporta parteciperà alle nuove elezioni
Antonio Cabrini: Maradona sarebbe ancora vivo se giocasse per la Juventus. L'amore di Napoli è stato forte ma malsano
Ferguson sulla carità di Rashford: fantastico per un giovane. Questo è lui che dovrebbe darmi qualche consiglio
Giocatore di Preston, due volte потрогавшего avversario per i genitali, squalificato per 3 partite per il comportamento aggressivo
Direttore di Atalanta: Miranchuk va tutto bene, non ci sono sintomi di coronavirus
Covid deride il campionato di Lettonia: la squadra è uscito solo 8 persone (ma la partita non è ancora finito)
Gerard Piqué: speriamo tutti che messi rimanga nel Barça