Italy

Domani vertice decisivo governo-Regioni: si va verso la chiusura delle grandi città

Domani vertice decisivo governo-Regioni: si va verso la chiusura delle grandi città

Convocato d'urgenza il Comitato tecnico scientifico

I numeri della pandemia in Italia spaventano più che mai. Convocato d'urgenza il Comitato tecnico scientifico, mentre domani ci sarà il vertice decisivo tra il governo e le Regioni.

Tra le ipotesi emerse dopo la pubblicazione dei nuovi dati da parte del Ministero della Salute, anche quello di mettere in lockdown determinati territori, quelli più colpiti dai casi di positività, già a partire da lunedì 2 novembre. In pratica si tornerebbe alle "zone rosse", ma decisamente più estese, come già accaduto a inizio pandemia.

Le città coinvolte sarebbero le più importanti: da Milano a Napoli, da Genova a Torino, passando forse anche da Roma e Bologna. Per quanto riguarda la Lombardia, che oggi ha avuto altri 8.919 casi (1.553 a Milano, 3.730 nella provincia di Milano), lunedì ci sarà l'incontro tra governatore Attilio Fontana e i sindaci della regione: si prospetta una "zona rossa" per l’Area metropolitana milanese, più altre dove il numero di contagi continua ad aumentare.

Al varo, probabilmente, anche un'ulteriore stretta a livello nazionale, con altre chiusure di negozi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Football news:

Bude-Glimt è un campione unico: trascina il portiere russo, un ex pilota militare risponde alla psicologia, Holand guarda tutte le partite
La Juventus può scambiare Dybala con Icardi nel PSG la prossima estate
Joan Laporta: L'Inter ha offerto 250 milioni di euro per Messi nel 2006, ma ho detto di no
Mikel Arteta: il giorno in cui ho deciso di diventare allenatore, sapevo già che un giorno sarei stato licenziato
La Nazionale tedesca sta affondando nei problemi. Rinunciare a Mueller, Hummels e Boateng potrebbe costare a Lev il lavoro
Meshcheryakov sui nuovi casi di covid in loco: non ho sentito mai
Mascherano è il simbolo della rivoluzione tattica della fine dello zero. Grazie al coraggio e all'intelligenza, si è aperto sia a Benitez che a Pep