Italy

Dramma del 2020 con Kim Rossi Stuart

Leggi anche

I predatori: trailer e recensione del film al cinema

Cinema & serie TV

Recensione de I predatori, opera prima di Pietro Castellitto, uscita al cinema e premiata per la sceneggiatura al Festival di Venezia

War Dogs: tratto da una storia vera, trama, cast e recensione

Cinema & serie TV

In streaming War dogs, diretto da Todd Phillips, regista di Joker con Joaquin Phoenix

Palm springs: trailer del film in streaming e al cinema

Cinema & serie TV

E’ in sala Palm Springs: vivi come se non ci fosse un domani. Per voi il trailer e la recensione del film

Dark: dove si trova Winden, la città della serie tv originale Netflix

Cinema & serie TV

Dark, la serie originale Netflix: tutto quello che c’è da sapere su Winden, il luogo dove è stata girata.

In sala c'è Cosa sarà, film con Kim Rossi Stuart protagonista. A seguire il trailer e la recensione

Arriva al cinema Cosa sarà, dramma scritto e diretto da Francesco Bruni, regista e sceneggiatore di quattro lungometraggi, fra cui il più famoso è Scialla! del 2011 con Fabrizio Bentivoglio protagonista.

La storia narra della vita di Bruno che deve operarsi per non rischiare la vita. Questo lo spingerà a mettere in dubbio il suo passato e aggrapparsi ai suoi affetti.

Il cast di Cosa sarà

Il protagonista è Kim Rossi Stewart, apprezzato attore italiano in Romanzo criminale di Michele Placido, Vallanzasca e il recentissimo Gli anni più belli del 2020.

Nel ruolo di sua moglie abbiamo Lorenza Indovina, attrice dei tre capitoli di Giulio Manfredonia sul politico Cetto (Qualunquemente, Tutto tutto niente niente e Cetto c’è, senza dubbiamente) e Forever young di Fausto Brizzi.

I due figli sono interpretati da Fotinì Peluso (Sotto il sole di Riccione) e Tancredi Galli, mentre Giuseppe Pambieri (noto per prodotti televisivi italiani come Il commissario Rex e Incantesimo) veste i panni del padre del protagonista.

C’è anche Barbara Ronchi nel ruolo di Fiorella (Padrenostro).

La trama del film

Bruno è un regista di successo, insoddisfatto della sua vita e divorziato dalla moglie Anna da cui ha avuto i figli Adele e Tito.

L’uomo ha nel sangue un numero di piastrine sotto la norma e scopre di aver bisogno urgentemente di un midollo compatibile, da cui estrarre delle cellule da far crescere al livello staminale, così da inserirle poi nel suo corpo.

La soluzione consiste nel estrarre le cellule da un consanguineo compatibile e i due figli si offrono prontamente volontari.

Ma entrambi hanno un’allergia congenita e così Bruno chiede aiuto al padre che rivela di aver avuto una storia prima del matrimonio da cui è nata Fiorella, la sorellastra del protagonista.

Combattuto Bruno decide infine di andarla a trovare…

La recensione del film

Cosa sarà è un buon film che merita la visione in sala.

Per me è stata una vera sorpresa, considerato che ormai mi ero rassegnato al fatto che in questo 2020 non ci fossero altro che film italiani tutti uguali, con trame modeste e recensioni poco esaltanti.

Il film scritto e diretto da Francesco Bruni vuole raccontare una storia piuttosto banale, dove un uomo ad un passo dalla morte riconsidera le scelte della sua vita e si avvicina ai suoi affetti.

Supportati dalle belle interpretazioni di tutto il cast, il film compie il suo dovere.

Peccato per un montaggio pretenzioso che fin dalla prima scena gioca con il passato e il presente del protagonista, lasciando per tutto il primo tempo lo spettatore confuso.

Il finale positivo non stona ed è pienamente giustificato. Cosa sarà è un dramma riuscito che vale i soldi del biglietto.

Football news:

Real nachudil con Alaves: stupido Ruka Nacho e selvaggio passaggio Courtois-ancora una volta la sconfitta
I proiettili 20 della Seconda Guerra Mondiale sono stati trovati sulla base di Roma
Zidane su 1:2 con Alavez: L'inizio della partita è il peggiore per il Real Madrid in stagione. Ci manca la stabilità
Rigore pulito! Oh, mio Dio. Ramos e Carvajal hanno perso Hazard contro Alavez
Ex giudice Anduhar Oliver: Marcelo si è tirato i capelli, è stato necessario mettere 11 metri. Il rigore di Hazard non è stato
Favre Pro 1:2 con Colonia: si sedevano in difesa e il Borussia Dortmund si affrettava troppo. I momenti sono stati pochi
Il Real Madrid ha perso dopo L'errore di Courtois al ritmo. L'attaccante Alavesa ha segnato a porta vuota