Italy

È il giorno delle quattro streghe, Borse fiacche. Euro sotto 1,19 dollari

ServizioServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Oggi scadono derivati su indici e azioni, influenzando l'andamento dei mercati. A Piazza Affari spicca Prysmian dopo avere annunciato nuove commesse. Debole il petrolio

di Eleonora Micheli e Cheo Condina

18 giugno 2021

(Reuters)

Borse europee fiacche, nonostante la scadenza delle «quattro streghe»: come sempre nel terzo venerdì del mese scadono infatti derivati su azioni, indici e opzioni su indici e azioni, influenzando l’andamento di tutta la giornata. Gli investitori dovranno decidere la propria strategia per rinnovare le opzioni, tenendo conto delle indicazioni date nei giorni scorsi dalla Fed, che ha aperto a un possibile rialzo dei tassi di interesse prima del previsto, ossia nel 2023. Gli esperti si interrogano anche sulle decisioni che l’istituto centrale prenderà in merito al Quantitative Easing, ossia all’acquisto di asset, che potrebbe essere rivisto verso fine anno se l’inflazione americana continuerà a correre. In effetti l’indice dei prezzi al consumo negli States a maggio ha registrato un progresso del 5% (contro il 4,2% di aprile), livello massimo dal 2008. Ieri, intanto, Wall Street ha chiuso contrastata con il Dow Jones in calo (-0,62%), l’S&P 500 al palo e il Nasdaq Composite in rialzo (+0,87%). Milano, che in avvio oscillava sulla parità, è in lieve calo. Lo spread è in rialzo in area 109 punti.

A Milano scatta Prysmian

A Piazza Affari spicca la performance di Prysmian , nel giorno in cui l’azienda ha annunciato una commessa del valore totale di 140 milioni assegnata dalla utility turca Teias per progettare, fornire, installare e collaudare due collegamenti in cavo sottomarino ad alta tensione per la trasmissione di energia. Sono ben intonate le utilities, conA2ache guadagna oltre l'1%. Per contro è debole Telecom Italia.

Fuori da paniere principale, vola IWB

Fuori dal paniere principale, volano le Italian Wine Brands, festeggiando l'acquisizione del 100% di Enoitalia, uno dei principali produttori vinicoli Italiani: un deal che la farà diventare il primo player privato del settore in Italia con concrete prospettive di passare dall'Aim al segmento Star della Borsa. Enoitalia è concentrato sui clienti della Gdo, con circa 111 milioni di bottiglie vendute nel 2020 (contro i 60 milioni di Iwb), 80% di export, un fatturato di 201 milioni (contro i 204 di Iwb), un Ebitda di 17,1 milioni e 1,1 milioni di debito. Secondo Equita, l'operazione «strategicamente opportuna e che crea valore» permette a Iwb di rafforzare l'offerta nel prosecco (oltre 40% delle vendite Enoitalia contro il 20% di Iwb), diversificare la presenza geografica, in particolare verso Gran Bretagna e Usa, e la base clienti, aggiungendo anche una presenza nel canale hotel e ristorazione (20% del fatturato Enoitalia, quasi nullo per Iwb), e rafforzare l'assetto produttivo, visto che Enoitalia opera attraverso due stabilimenti che permetteranno a Iwb di internalizzare una porzione
maggiore dell'attività produttiva (oggi circa 1/3).

Leggi anche

18 giugno 2021

Scopri di più

Euro sotto la soglia di 1,19 dollari. Debole il greggio

Sul fronte dei cambi, l'euro continua a indebolirsi nei confronti del dollaro, sulla prospettiva che la Federal Reserve riveda la propria politica monetaria, alzando i tassi già nel 2023, dunque prima di quanto non fosse previsto. Il cambio euro-dollaro ha violato al ribasso la soglia di 1,19 dollari. Come ieri, è debole anche il petrolio, che prende fiato dopo la recente corsa.

Football news:

Medaglia D'oro dei Giochi Olimpici 2020: gli inglesi hanno fatto il giro della Russia, e la Cina ha rallentato con l'oro
PSG meno vogliono vedere il vincitore della Champions League. Il capo del Consiglio di sorveglianza di Eintracht sulla spesa
Ronaldo giocherà contro il Barcellona nella Coppa Joan Gamper
Calvin Phillips sull'inginocchiarsi: ricorda che il razzismo non c'è posto nella società
Monaco ha firmato il capocannoniere AZ Miron Boadu
La Baviera è Interessante Danilo. La Juventus ha richiesto 30 milioni di euro
Tiago è arrivato nella posizione del Liverpool senza riprendersi da un infortunio