Italy

Elezioni comunali, Gianfranco Varesco di Panchià, Elena Ceschini a Tesero e Paride Gianmoena a Ville di Fiemme

TRENTO. E' Gianfranco Varesco il sindaco di Panchià, mentre Elena Ceschini e Paride Gianmoena vincono rispettivamente a Tesero e Ville di Fiemme.

Affermazione netta per Varesco a Panchià: 299 voti e 63,75% contro le 170 preferenze e il 36,25% di Giuseppe Zorzi

Sono state 469 le schede valide, 26 quelle non valide con 8 bianche per un totale di 495 schede scrutinate.

Successo anche per Ceschini a Tesero con 928 preferenze e il 56,11%, nulla da fare per Alan Barbolini a 726 voti e il 43,89%. 

Sono state 1.654 le schede valide, 39 quelle non valide con 20 bianche per un totale di 1.693 schede scrutinate.

A Ville di Fiemme è Gianmoena il primo cittadino che sconfigge Roberto Bonelli: finisce 1.025 (64,18%) a 572 (35,82%). 

Sono state 1.597 le schede valide, 53 quelle non valide con 24 bianche per un totale di 1.650 schede scrutinate.

Percentuali bulgare per Mattia Hauser a Mezzocorona (Qui articolo). Riconferme anche a Mori per Stefano Barozzi (Qui articolo), Rinaldo Maffei a Nomi Mauro Chiodega Pelugo (Qui articolo). Via libera a Alberto Perli a Andalo (Qui articolo) e Christian Perenzoni a Brentonico (Qui articolo), Gianni Morandi Nago-Torbole (Qui articolo) e Claudio Soini Ala (Qui articolo), Daniele Depaoli Primiero San Martino di Castrozza (Qui articolo), Andrea Brugnara Lavis (Qui articolo), Maria Bosin a Predazzo e Giulio Florian a San Giovanni di Fassa (Qui articolo). 

Vignola Falesina è stato eletto Mirko Gadler, mentre Valerio Pederiva è il primo cittadino a Soraga (Qui articolo), Norman Masè a Massimeno (Qui articolo), Fausto Castelnuovo a Mazzin (Qui articolo), Giovanna Chiarani a Drena (Qui articolo), Franco Moar a Palù del Fersina (Qui articolo), Lorenzo Moltrer a Fierozzo Leonardo Ceccato a Cinte Tesino (Qui articolo) e Andrea Giampiccolo a Samone (Qui articolo), Fulvio Bonfanti Nogaredo Arturo Gasperotti a Pomarolo (Qui articolo).

E ancora Matteo Sartori a Molveno Edy Licciardiello a Ospedaletto (Qui articolo) e Rosalba Sighel a Sover (Qui articolo), Alida Cramerotti a Aldeno (Qui articolo), Giorgio Mario Tognolli Nicoletta Trentinaglia rispettivamente a Bieno Carzano (Qui articolo), Daniele Maestranzi a Giustino (Qui articolo) e Fabio Zambotti a Comano (Qui articolo), Graziano Luzzi a Isera (Qui articolo) e Nicola Zontini Storo (Qui articolo).

Eletti primi cittadini Daniela Campestrin a Torcegno (Qui articolo), Ketty Pellizzari a Valdaone (Qui articolo), Nicoletta Aloisi Fiavè (Qui articolo), Giuliano Pozzatti a Bresimo (Qui articolo), Alberto Kostner a Moena (Qui articolo), Sergio Finato Cavalese (Qui articolo). A Peio vince Alberto Pretti, mentre Francesca Tomaselli e Andrea Lazzaroni sono stati eletti sindaci rispettivamente di Pellizzano Dimaro-Folgarida. In val di Non Willi Zanotelli è il primo cittadino a Livo (Qui articolo). 

Clamorose sconfitte invece per Franco Panizza, uscito ridimensionato da Daniele Biada a Campodenno (Qui articolo), mentre l'ex consigliere provinciale Giacomo Bezzi è stato superato da Laura Marinelli (Qui articolo). 

Nella giornata di ieri, ancor prima della chiusura delle urne molti i primi cittadini che hanno potuto festeggiare: candidati unici che sono riusciti a raggiungere il quorum per farsi eleggere e evitare il commissariamento (Qui articolo).

Percentuali bulgare per Mattia Hauser a Mezzocorona (Qui articolo). Riconferme anche a Mori per Stefano Barozzi (Qui articolo), Rinaldo Maffei a Nomi Mauro Chiodega Pelugo (Qui articolo). Via libera a Alberto Perli a Andalo (Qui articolo) e Christian Perenzoni a Brentonico (Qui articolo), Gianni Morandi Nago-Torbole (Qui articolo) e Claudio Soini Ala (Qui articolo), Daniele Depaoli Primiero San Martino di Castrozza (Qui articolo), Andrea Brugnara Lavis (Qui articolo), Maria Bosin a Predazzo e Giulio Florian a San Giovanni di Fassa (Qui articolo). 

Vignola Falesina è stato eletto Mirko Gadler, mentre Valerio Pederiva è il primo cittadino a Soraga (Qui articolo), Norman Masè a Massimeno (Qui articolo), Fausto Castelnuovo a Mazzin (Qui articolo), Giovanna Chiarani a Drena (Qui articolo), Franco Moar a Palù del Fersina (Qui articolo), Lorenzo Moltrer a Fierozzo Leonardo Ceccato a Cinte Tesino (Qui articolo) e Andrea Giampiccolo a Samone (Qui articolo), Fulvio Bonfanti Nogaredo Arturo Gasperotti a Pomarolo (Qui articolo).

E ancora Matteo Sartori a Molveno Edy Licciardiello a Ospedaletto (Qui articolo) e Rosalba Sighel a Sover (Qui articolo), Alida Cramerotti a Aldeno (Qui articolo), Giorgio Mario Tognolli Nicoletta Trentinaglia rispettivamente a Bieno Carzano (Qui articolo), Daniele Maestranzi a Giustino (Qui articolo) e Fabio Zambotti a Comano (Qui articolo), Graziano Luzzi a Isera (Qui articolo) e Nicola Zontini Storo (Qui articolo).

Eletti primi cittadini Daniela Campestrin a Torcegno (Qui articolo), Ketty Pellizzari a Valdaone (Qui articolo), Nicoletta Aloisi Fiavè (Qui articolo), Giuliano Pozzatti a Bresimo (Qui articolo), Alberto Kostner a Moena (Qui articolo), Sergio Finato Cavalese (Qui articolo). A Peio vince Alberto Pretti, mentre Francesca Tomaselli e Andrea Lazzaroni sono stati eletti sindaci rispettivamente di Pellizzano Dimaro-Folgarida. In val di Non Willi Zanotelli è il primo cittadino a Livo (Qui articolo). 

Clamorose sconfitte invece per Franco Panizza, uscito ridimensionato da Daniele Biada a Campodenno (Qui articolo), mentre l'ex consigliere provinciale Giacomo Bezzi è stato superato da Laura Marinelli (Qui articolo). 

Nella giornata di ieri, ancor prima della chiusura delle urne molti i primi cittadini che hanno potuto festeggiare: candidati unici che sono riusciti a raggiungere il quorum per farsi eleggere e evitare il commissariamento (Qui articolo).

Football news:

Eto'o ha accusato France Football di mancanza di rispetto: ho passato 1-2 stagioni a destra, e la prima linea era di 25 anni
Barcellona è preoccupata per la forma di Pjanić. Il club ritiene che non ha lavorato abbastanza in vacanza
Laporte ha sostenuto Van Dyck: mi dispiace, fratello. Nessuna gioia, anche se siamo rivali
Lautaro Martinez: Messi è il migliore del mondo. È sempre un passo avanti rispetto agli altri
Lo stadio Atletico è diventato rosa nell'ambito dell'azione contro il cancro al seno
Frank Lampard: la Champions League non dà nulla per niente. Questa è una grande piattaforma per imparare di nuovo
Ronaldo non ha ottenuto nella domanda della Juve per la partita con la Dinamo di Kiev