La violazione del silenzio elettorale del sabato in Calabria è arrivata dove meno si sarebbe potuto aspettare: durante la diretta della partita di Serie B tra Cosenza e Frosinone, il telecronista di Dazn Giorgio Basile, tra un gol e l'altro (la partita è finita 1-1) ha citato il candidato sindaco del centrodestra al ballottaggio che come nel resto d'Italia si svolge oggi e domani nel capoluogo silano. "Francesco Caruso - ha detto come riportato testualmente dal Quotidiano del Sud  - ha promesso la copertura del San Vito-Marulla e l'eliminazione della pista d'atletica. Se ne sono sentite tante promesse di questo tipo in tutta Italia, speriamo che questa volta sia vero".

Lo speciale di Repubblica sulle elezioni

L'avversario: "Maldestro tentativo di inquinare la competizione"

Dazn ha preso le distanze dalle parole del suo telecronista, immediata è arriva la replica del candidato sindaco di centrosinistra, Franz Caruso, che sul suo profilo Facebook ha commentato: "Registro con rammarico l'ennesimo maldestro tentativo di inquinare la competizione elettorale il telecronista si è lasciato andare a commenti di parte e fuori dal rispetto di qualsivoglia par condicio violando, cosi, il silenzio elettorale imposto dalla legge con una palese sponsorizzazione del candidato del centrodestra. La forzatura di oggi comporta un grave danno e turbamento al corretto svolgimento della competizione che mi costringe a rivolgermi alle autorità competenti".

La sfida dei Caruso

Al ballottaggio la sfida per essere eletto sindaco di Cosenza è tra Francesco Caruso (centrodestra), che al primo turno ha ottenuto il 37,4% dei voti (13.132) e Franz Caruso (centrosinistra), a 23,8% con 8.342 voti)