Italy

Enrico Letta su La7: “Conte? Tutti buoni a criticare ora, ma ha lavorato in una condizione difficilissima e da far tremare i polsi”

Ore 19 - iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Conte è riuscito ad avere un rapporto positivo e sincero con gli italiani. Fare il lavoro che sta facendo Conte nel momento in cui l’ha fatto lui è roba da far tremare le vene dei polsi. Tutti buoni a criticare ora, anche se alcune critiche possono essere legittime. Ma Conte si è trovato in una condizione difficilissima”. Così, a “In Onda” (La7), l’ex presidente del Consiglio, Enrico Letta, commenta le parole di Paolo Mieli, che in un editoriale sul Corriere della Sera ha definito il presidente del Consiglio “uno dei più straordinari illusionisti della storia”.

E aggiunge: “Darei un suggerimento a Conte: qualunque rinvio della fine della situazione di emergenza non deve essere qualcosa che esautori il Parlamento, che deve tornare a essere centrale, anche se in parte è tornato a esserlo. Nel Parlamento c’è il cuore della democrazia, della rappresentanza dei cittadini, del rapporto con le opposizioni, che in questo momento è essenziale. E’ ovvio che ci debba essere una collaborazione istituzionale. Berlusconi si è proposto, secondo me positivamente, in una collaborazione istituzionale. Il Paese deve guardare alla situazione con questo spirito”.