Italy

Fase 2: combattere la cellulite dopo il lockdown. I consigli dell’esperta

Non bisogna aggredire il corpo ma fare piccoli passi. In modo graduale. Fare movimento tutti i giorni il punto di partenza

di Giancarla Ghisi

Fine lockdown, via la giacca e via il cappotto e il fisico accusa i risultati della poca attività fisica. Qualche chilo in più, la cellulite in evidenza, la sensazione di gonfiore che ci accompagna per tutta la giornata. C’è chi è più fortunata come Sharon Stone che, a 62 anni, ha messo in mostra su Instagram un fisico da urlo. Certo lei la quarantena l’ha trascorsa tra piscina e attività sportiva. «Ma per la maggior parte delle persone dopo tre mesi di vita casalinga — spiega Fiorella Donati chirurgo plastico a Milano — dove, spesso, l’unica camminata era verso il frigorifero, diventa difficile accettarsi: non siamo stati esposti a sole e aria quindi l’incarnato è più pallido, non avendo fatto attività fisica è diminuita la massa muscolare, e contemporaneamente è aumentato il grasso perché abbiamo, spesso, trovato consolazione con il cibo. Meno adrenalina che mette in moto l’attività muscolare ma più cortisolo, ormone dello stress, che ha fatto aumentare la ritenzione idrica».

Football news:

Quique Setien: il Barcellona non ha avuto una grande partita. Espanyol ha giocato bene in difesa
Anduhar Oliver sulle rimozioni: Fathi è andato troppo in gamba e il fallo al suo apice era ancora più pericoloso, forse
Atalanta ha esteso la striscia vincente a 11 partite, battendo Sampdoria-2:0
Milner ha trascorso 536 ° partita in APL ed è entrato nella top 5 del campionato giocato incontri
Il centrocampista del Barça Fathi è stato rimosso nel derby con L'Espanyol. Ha passato cinque minuti sul campo
Suarez ha segnato 195 gol per Barcellona ed è arrivato al terzo posto nella lista dei migliori marcatori del club
Daniele De Rossi: La gente chiama messi vile, e hanno paura di chiedere alle mogli il telecomando della TV