Italy

Fase 3: Consulenti lavoro, serve norma su lavoratori stagionali

Leggi anche

Fase 3: Abiby, ecommerce beauty non si ferma, triplica vendite primi 5 mesi 2020

Lavoro

Roma, 17 giu. (Labitalia) - L’ecommerce beauty non si ferma: Abiby, talent scout di prodotti must have nel mondo beauty, nei primi cinque mesi del 2020 ha triplicato i volumi…

Formazienda, al via avviso 3, 9 mln per formazione pmi nel 2020

Lavoro

Roma, 17 giu. (Labitalia) - Il fondo paritetico interprofessionale Formazienda emana l'avviso 3 e raggiunge la quota di 9 milioni di euro destinati alla formazione delle pmi italiane nel 2020.…

Al via Neeton, la ricerca attiva del lavoro in formato digitale

Lavoro

Roma, 16 giu. (Labitalia) - L’emergenza sanitaria ed economica legata al Coronavirus si ripercuote anche sul mondo del lavoro, causando profonda incertezza tra le nuove generazioni. Per questo, Bosch ha…

Start up: Invitalia, in un giorno 849 domande per 'Voucher 3i'

Lavoro

Roma, 16 giu. (Labitalia) - Sono 849 le domande presentate a Invitalia per i contributi “Voucher 3i”, il nuovo incentivo del ministero dello Sviluppo economico che sostiene le startup innovative…

Roma, 17 giu. (Labitalia) – Un intervento normativo per dare regole chiare e definite sull'attività dei lavoratori stagionali. E' quanto chiedono i consulenti del lavoro con un approfondimento degli esperti della propria Fondazione studi, dal titolo 'Lavoro stagionale e bonus: perché serve una norma'.

Secondo i consulenti del lavoro tra le diverse criticità createsi con il lockdown e la conseguente crisi economica c'è infatti quella dei lavoratori stagionali, che per una serie di incongruenze normative si sono ritrovati senza alcun sussidio con cui mantenere se stessi e le loro famiglie.

Gli esperti della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro con l'approfondimento di oggi "compiono un esaustivo e utile excursus normativo e definitorio delle attività stagionali e del tipo di inquadramento a cui sono soggette che rende chiaro il perché sarebbero necessarie regole chiare e definite.

Questo al fine di evitare i problemi derivati, per la specifica categoria di impiegati del turismo e spesso anche del terziario in genere, dagli ultimi decreti legge 18 e 34 del 2020, cosiddetti rispettivamente 'Cura Italia' e 'Rilancio'", spiegano i professionisti. Secondo i consulenti del lavoro "è proprio la logica emergenziale a pretendere, oltre a costituirne l’utile occasione, una ridefinizione dei confini del concetto di stagionalità, superando i formalismi e recependo in maniera quanto più diffusa possibile le estensioni che possono derivare dalla contrattazione collettiva.

È altrettanto chiaro, tuttavia, che tale urgente e necessario passaggio richiede, necessariamente, un provvedimento normativo in tal senso, o, quantomeno, un pronunciamento interpretativo/applicativo da parte del ministero del Lavoro".

In conclusione per gli esperti della Fondazione studi dei consulenti del lavoro "sarebbe, dunque, auspicabile un chiarimento definitivo, con particolare riferimento alle indennità previste dall’art. 29 del D.L. 18/2020 e art. 84 comma 6 del D.L. n. 34/2020, se i dipendenti stagionali possano individuarsi anche con riferimento a quelli assunti nelle ipotesi di 'stagionalità' (non di 'attività stagionale'), recte 'punte di stagionalità', previste nei contratti collettivi.

Così come andrebbe chiarito che per detti lavoratori (assunti per punte di stagionalità, previste dai contratti collettivi) non si debbano applicare le causali per l’apposizione del termine di durata, esclusione ad oggi prevista per le sole attività stagionali (DPR n. 1525/63), nonché la maggiorazione contributiva (1,40%+0,50% per ogni rinnovo/proroga)".

Football news:

Ronaldo ha postato una foto della celebrazione dopo il gol di Torino: amo questa sensazione😉 💪 🏼
Flick su Levandowski e la palla D'oro: perché no? Ha gettato le basi
Jürgen Klopp: i miei due preferiti principali della Champions League sono il Bayern e il Manchester City
Cheryshev per la prima volta da settembre ha fatto un assist nella Liga
Mueller sulla vittoria della Coppa di Germania: un momento un po ' triste. In questo finale non c'erano tifosi
Lampard su 3-0 con Watford: vittoria a secco in casa, tre gol segnati-Chelsea ha giocato abbastanza grande
Pulisic su 3:0 con Watford: Chelsea aveva bisogno di questa vittoria. Siamo sicuri che siamo in grado di entrare nella top 4