Italy

Ferrara, uccise la nonna: «Non ricordo nulla». Due nuove perizie

L’imputato ascoltato in aula: quei minuti avvolti nel buio. Il tribunale ordina accertamenti psichiatrici e medico legali 

FERRARA. Ricorda di essere andato a magiare la pizza con la nonna e che poi in macchina c’era l’autoradio accesa, e ascoltavano la musica. Poi, il buio. Nessuna spiegazione sulle cause che hanno scatenato la sua furia contro la nonna, fino a massacrarla di botte, nessuna ricostruzione di quegli attimi irrimediabili che hanno portato alla morte di Maria Luisa Silvestri, 71 anni.

Pierpaolo Alessio ha ribadito che nella sua mente c’è stato e c’è un black out su quello che avvenne in via Marconi la sera del 20 novembre 2019. Ieri il giovane a cui la procura contesta il dolo eventuale per il decesso della nonna è stato ascoltato in aula, rispondendo per circa un’ora alle domande delle parti su quei dieci tragici minuti. Un racconto pieno di vuoti, e in cui non è facile capire quanto l’imputato ricordi e riferisca come vissuto, e ciò che può aver rielaborato e fatto inconsciamente proprio sulla base di quanto riferito dai testimoni, e dai suoi stessi compagni di cella. Uno dei nodi del processo sta proprio nella capacità di intendere e volere del ragazzo al momento dei fatti: con la difesa (avvocati Longobucco e Totaro) che attraverso il proprio consulente Michele Sanza sostiene che l’imputato era in preda a una crisi dissociativa quando prese a botte la nonna ( a cui, come ha ribadito più volte, era affezionato); e l’accusa (pubblico ministero Barbara Cavallo), che invece ritiene che lo stato di alterazione fosse dovuto all’abuso di alcol, contestando ad Alessio il dolo eventuale. Sì, perché se le botte in sé non furono mortali, provocarono nell’anziana un infarto. A questo proposito l’imputato ha anche sostenuto di non essere consapevole delle condizioni della nonna.



Tutti interrogativi che ora il Tribunale intende sciogliere disponendo due nuove perizie, super partes: una medico legale per stabilire le cause del decesso della vittima; e una psichiatrica per far luce sullo stato mentale del ragazzo al momento dei fatti. Gli incarichi ai periti del tribunale saranno conferiti alla prossima udienza, fissata per il 15 luglio.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Football news:

La Uefa non rispetterà la decisione della Corte di Madrid sulla Super League, perché è certo che la Corte Dell'Unione europea rifiuterà il Real Madrid, Barca e Juve
Il difensore Dell'Inghilterra Mingz su EURO 2020: è difficile quando il 90-95% degli abitanti del paese non crede in te. La mia salute mentale è peggiorata
La Casa di Smalling a Roma ha cercato di rapinare di nuovo. Il giocatore Roma derubato nel mese di aprile
Rebrov sul passaggio di Chelstrom da Spartacus All'Arsenal nel 2014 - M: abbiamo poi impressionante: già di mezza età, e poi una volta-e in APL
Igonin sulla vittoria dello Zenit: da Rostov si aspettava di più. Di solito sul loro campo offrono un calcio aggressivo e veloce
Pochettino su Pogba: Non voglio parlare di giocatori stranieri
Erokhin si è dimostrato un vero leader. Balakhnin sulla vittoria dello Zenit su Rostov