Italy

Festa Inter, è in semifinale: Milan rimontato e battuto 2-1

Coppa Italia, quarti

Rossoneri avanti nel 1° tempo con Ibrahimovic, poi espulso ad inizio ripresa. Ribaltone nerazzurro con Lukaku su rigore e gol qualificazione di Eriksen nel recupero. Arbitro Valeri ko nel finale: dentro il 4° uomo Chiffi   

26 gennaio 2021L’Inter è la prima semifinalista di Coppa Italia: a San Siro, Milan battuto 2-1 in rimonta all’ultimo respiro. Gli uomini di Conte attendono ora la vincente del confronto (sulla carta impari) tra Juventus e Spal.

Parte bene la squadra di Pioli: subito destro secco di Leao fuori di poco (2’), al 13’ Brahim Diaz manca di un soffio il tap-in aereo. Non tarda la (doppia) risposta dei nerazzurri: grande parata di piede di Tatarusanu (Donarumma squalificato) sulla girata di Lukaku (24’), portiere romeno che a ruota ferma anche Perisic (27’). Al 31’ il Milan passa: Ibrahimovic raccoglie palla al limite dell’area, avanza qualche metro e insacca con un chirurgico rasoterra incrociato che sbatte sul palo interno e finisce in rete. Sfiorano il pari Sanchez di testa (murato davanti alla linea) e Brozovic con una conclusione dalla distanza. Al rientro negli spogliatoi, prosegue la furiosa litigata (iniziata in campo qualche istante prima con un ‘testa a testa’) fra Ibra e Lukaku, divisi a fatica dai compagni e ammoniti. Brutta scena alla fine di un bel primo tempo.

La ripresa si apre con l’occasione di Sanchez (50’): destro ravvicinato e altra splendida risposta di Tatarusanu. Rossoneri in dieci al 58’: Ibra stende Kolarov, prende il secondo giallo e viene espulso. L’Inter spinge e al 71’ pareggia. Valeri è richiamato dal Var per un’entrata di Leao su Barella, inizialmente non sanzionata: è rigore, Lukaku trasforma con qualche brivido (la sfera tocca la traversa interna). Scena insolita a un quarto d’ora dalla fine: si fa male Valeri, costretto ad abbandonare la direzione di gara e sostituito dal quarto uomo Chiffi. In inferiorità numerica, il Milan vacilla: all’89’ e 90’ è ancora un super Tatarusanu ad evitare il peggio su Lautaro e (soprattutto) Lukaku. Lunghissimo recupero (10 minuti) complice il ko dell’arbitro e al 97’ l’Inter completa la rimonta: il tanto discusso Eriksen scaccia i supplementari firmando il gol della qualificazione con una imparabile punizione a giro.

Football news:

Schalke non vince 10 partite e va per ultimo in Bundesliga. Hanno 10 punti in 24 partite
Monchi si è scusato con Koeman per averlo chiamato piagnucolone. Prima di Messi, anche lui si è scusato
Il giocatore della terza divisione del Guatemala è stato squalificato per 5 anni per aver colpito l'arbitro in faccia
Benzema può giocare con Atletico. È tornato nel gruppo Generale del Real Madrid
Leeds Diaz: Ronaldinho è il mio idolo fin dall'infanzia. Ha giocato con gioia e immediatezza
Rivaldo: mi piacerebbe vedere l'epica rimonta del Barça contro il PSG, ma non ci credo. La vittoria in coppa non salverà la stagione
Marquinhos: ammiro sempre di più la Lega 1. Questo non è male PSG, solo altre squadre a buon livello