Italy

Fine vita, il tribunale di Ancona: “Verificare le condizioni del paziente per l’eutanasia”

La sentenza del tribunale di Ancona sul fine vita: “Verificare le condizioni del paziente prima di decidere”.

ANCONA – Una sentenza del tribunale di Ancona sul fine vita potrebbe aprire un nuovo dibattito su questo tema. Come riportato dall’associazione Luca Coscioni, citata dall’Ansa, i giudici hanno accolto il reclamo di un 43enne tetraplegico chiedendo all’Asl di verificare le condizioni del paziente prima della decisione.

Una sentenza arrivata dopo il no da parte dell’azienda sanitaria e del giudice sull’istanza di suicidio assistito. Ora toccherà all’Asl prendere una decisione definitiva, ma quanto messo a verbale dal Tribunale potrebbe aprire un nuovo dibattito sul tema.

L’associazione Coscioni: “Finalmente la verifica delle condizioni”

La sentenza è stata commentata dall’avvocato Filomena Gallo. “Dopo 10 mesi – ha detto la segretaria dell’Associazione Luca Coscioni – il paziente sarà finalmente sottoposto alla verifica delle sue condizioni che rendono non punibile l’aiuto al suicidio“.

Il paziente ci ha messo dieci anni – ha aggiunto il legale – passando per due udienze e due sentenze, per vedere rispetto un suo diritto, nelle sue condizioni. Non è possibile costringere gli italiani a una simile doppia agonia. Occorre una legge. Per questo a fronte di un Parlamento paralizzato e sordo persino ai richiami della Corte Costituzionale è necessario un referendum“.

Ospedale
Ospedale
Ospedale

Associazione Coscioni: “Legalizzare l’eutanasia”

L’associazione Coscione non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro nella battaglia del fine vita e spera di arrivare ad una soluzione in poco tempo. “In Italia tra luglio e settembre – ha detto l’avvocato Gallo – dovremo raccogliere 500mila firme. E’ questa l’unica strada per legalizzare l’eutanasia in questa legislatura, altrimenti non se ne riparerà prima di 3 o 4 anni, nell’ottimistica ipotesi di una maggioranza favorevole in Parlamento“.

Stiamo ottenendo una risposta sorprendente, malgrado il silenzio della politica ufficiale, e puntiamo alle 10mila disponibilità di volontari indispensabili per centrare l’obiettivo delle 500mila firme da consegnare in Corte di Cassazione il 30 settembre“.

Football news:

Kuman ha respinto L'idea del Barça di acquistare Renata Sansches e Christian Romero
Barcellona non ha preso Morib per le tasse in Germania. Le parti non possono negoziare il Contratto
Bayern e Dortmund erano Interessati alla possibilità del trasferimento di Chiesa. Juve negato
La fantastica storia di un surfista australiano: ha conquistato il bronzo dopo una grave lesione al cranio (non poteva nemmeno camminare)
Aguero ha subito un trattamento con cellule staminali per riparare la cartilagine del ginocchio
Mills su Varan al Manchester United: non sono sicuro che sarà come Van Dijk about Diash. Nella Liga 6 partite difficili, senza contare la Champions League
Memphis Depay: non mi importa che mi chiamano ribelle. Suarez ha vinto molto non perché è l'uomo più dolce sul campo