This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Focolaio Covid tra no green pass a Trieste, 46 contagiati, tutti non vaccinati: “Punta dell’Iceberg”

“Questi dati per me sono solo la punta dell’iceberg. Attendiamo ancora di scoprire il numero di casi a Udine e Pordenone. Tali contagi sono frutto di contatti stretti, a meno di un metro. A contribuire canti e urla durante manifestazioni no Green pass a Trieste” ha spiegato l’epidemiologo che guida la task force anti Covid in Friuli Venezia Giulia.

Sono 46 in tutto e tutti non vaccinati i contagiati covid tra i manifestanti no Green pass a Trieste e i loro contatti diretti. Tra di loro 8 sono i portuali. Lo ha spiegato l'epidemiologo che guida la task force anti Covid in Friuli Venezia Giulia chiarendo i dettagli del Focolaio Covid tra i no green pass a Trieste dopo i cortei e le manifestanti di protesta dei giorni scorsi contro il certificato verde e l’obbligo per entrare la lavoro.  "Sono manifestanti che per giorni sono scesi in piazza senza mascherina, trascorrendo molto tempo assieme. Se c'era anche qualcuno asintomatico, il virus si è diffuso più facilmente" ha spiegato Fabio Barbone dell'Istituto Burlo Garofalo, sottolineando che il focolaio ha causato una impennata di casi in città e in provincia.

Quello collegato ai no green pass infatti è il focolaio covid più esteso di questo periodo a Trieste. “Siamo riusciti a individuarlo dopo un processo di contact tracing abbastanza complesso da parte del dipartimento di Prevenzione di Trieste e Gorizia: continuiamo a farlo, sempre che le persone partecipino e condividano questa informazione" ha ammesso lo stesso numero uno della task force anti covid secondo il quale il focolaio potrebbe essere ancora più esteso e per questo i controlli proseguono. Tra i 46 contagiati infatti 9 sono cosiddetti casi secondari cioè persone contagiate a loro volta perché contatto stretto dei soggetti che hanno preso parte presidi e cortei. “Questi dati per me sono solo la punta dell’iceberg. Attendiamo ancora di scoprire il numero di casi a Udine e Pordenone. Tali contagi sono frutto di contatti stretti, a meno di un metro. A contribuire canti e urla" ha spiegato Barbone.

Tra i contagiati collegati al focolaio di Trieste figura anche Fabio Tuiach, il pugile ed ex consigliere comunale tra i leader dei no green pass che lo ha rivelato personalmente nei giorni scorsi. Tra i contagi purtroppo ci sarebbero anche alcuni casi gravi tra cui un portuale che sarebbe stato ricoverato. Il bollettino della Regione ieri segnalava 243 casi di positivi nelle ultime 24 ore. Scendono a 8 le persone ricoverate in terapia intensiva e a 58 i malati che si trovano in altri reparti. I cittadini della regione in isolamento sono 1.470