Ballerina, cantante e attivista per i diritti civili è la prima donna di colore a ricevere la più alta onorificenza della nazione

(LaPresse) Josephine Baker entra tra i grandi di Francia e riposa ora nel Pantheon. Cantante, ballerina, eroina di guerra nata negli Stati Uniti, spia antinazista e attivista per i diritti civili è la prima donna di colore a ricevere la più alta onorificenza della nazione. La voce della cantante ha risuonato per le strade della Rive Gauche di Parigi, durante la cerimonia a cui ha partecipato anche il presidente francese Emmanuel Macron: “eroina di guerra, combattente, ballerina, cantante” che “combattuto tante battaglie con leggerezza, libertà, gioia” e”ha mostrato alla Francia la strada” da seguire. La bara, portata a braccia dagli ufficiali e avvolta con il tricolore francese, conteneva solo terra proveniente dal suo luogo di nascita nel Missouri e dal suo ultimo luogo di riposo a Monaco. Il suo corpo rimarrà a Monaco su richiesta della famiglia. Baker la prima americana a riposare nel Pantheon.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata