This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Gabby Petito, alla ricerca del fidanzato Brian Laundrie: trovati resti umani in un parco in Florida

Resti umani sono stati ritrovati quest’oggi all’interno di un parco a North Port, in Florida. Poco distante gli inquirenti hanno trovato degli oggetti appartenenti a Brian Laundrie, il fidanzato di Gabby Petito, la blogger 22enne scomparsa lo scorso agosto e trovata morta diverse settimane dopo. I resti umani saranno ora analizzati per capire se appartengano al giovane che aveva fatto perdere le sue tracce poco dopo la scomparsa della fidanzata.

Svolta nel caso legato all'omicidio di Gabby Petito, la 22enne travel blogger americana scomparsa dalla fine di agosto, il cui caso ha appassionato l'America. Sono stati infatti ritrovati, in un parco a North Port, in Florida, dei resti umani che secondo gli inquirenti potrebbero appartenere al fidanzato Brian Laundrie. Nelle ore precedenti il ritrovamento di alcuni "oggetti", pare dei vestiti, che gli appartenevano, stando a quanto reso noto dal legale della sua famiglia, Steven Bertolino. Le forze dell'ordine hanno così perlustrato tutta l'area fino a quando non hanno trovato quelli che sembrano essere resti umani.

La polizia aveva cominciato a dare la caccia a Brian subito dopo il ritrovamento del cadavere di Gabby. I due, che stavano insieme dal 2019, erano partiti a inizio luglio a bordo di un van con il quale avrebbero dovuto viaggiare attraverso gli Stati Uniti condividendo video e foto sui loro seguitissimi canali social. Solo Gabby contava su Instagram oltre 800mila follower, mentre un loro video sul canale YouTube Nomadik Statik, ha superato le tre milioni di visualizzazioni. Ma poi qualcosa è andato storto: Brian l'1 settembre è tornato da solo in Florida. Dieci giorni più tardi, i genitori della ragazza, che vivono a New York, ne hanno denunciato la scomparsa. Lei era stata vista l'ultima volta il 27 agosto a Jackson Hole, in Wyoming, mentre l'ultima foto condivisa sui social è del 25 agosto. Gli inquirenti hanno sentito Brian che però non ha fornito alcuna informazione utile. Poi il 20 settembre, pochi giorni prima del ritrovamento del corpo senza vita dell'influencer, il fidanzato era a sua volta scomparso. Intanto, l'Fbi aveva spiccato un mandato di arresto per il ragazzo.Non era accusato del delitto della ragazza, ma solo di aver utilizzato in maniera fraudolenta una carta di credito non sua della Capitol One Bank tra il 30 agosto e il 1 settembre, con la quale ha speso mille dollari.