Italy

Garante per l'infanzia scrive al Governo: ok a 'ora d'aria' per i bambini

Accompagnati da un genitore, con le dovute cautele, i più piccoli dovrebbero poter uscire di casa. La Garante: non negare ai bambini una possibilità concessa agli adulti

31 marzo 2020"I bambini possono uscire di casa se accompagnati da un genitore, purché rimangano nei pressi dell'abitazione, nella misura strettamente necessaria e siano rispettate scrupolosamente le regole di distanziamento sociale. E' responsabilità del genitore evitare in modo rigoroso qualsivoglia contatto con gli altri".

  E' la posizione dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza Filomena Albano a proposito della possibilità per i più piccoli di passeggiare vicino casa anche in questo periodo di emergenza sanitaria. La Garante, per questo, ha scritto oggi al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai ministri della Salute, delle Pari opportunità e della Famiglia e dell'Interno.

  "Già adesso - osserva Albano – dando un'interpretazione sistematica alle norme vigenti, deve ritenersi possibile per un genitore accompagnare fuori casa i figli in prossimità dell'abitazione. Ho però chiesto al Governo di valutare l'opportunità di chiarire, nei prossimi provvedimenti, ogni dubbio interpretativo, per garantire l'adozione da parte di tutti delle cautele necessarie affinché l'uscita dei minorenni possa avvenire nella misura strettamente necessaria e senza pericoli per la salute individuale e collettiva”.

  Ora d’aria per i bimbi, quindi, con tutte le dovute cautele. “Anche perché, se ciò non fosse possibile, si finirebbe per negare ai bambini, che più di altri necessitano di movimento all'aria aperta in ragione della loro età, una possibilità già concessa agli adulti", conclude la Garante.


 

Football news:

Eden Hazard: non lascerò il Real Madrid, fallendo. Voglio dimostrare che è stato creato per questo club
Il centrocampista argentino de Paul: messi esiste in una dimensione diversa, ma rimane umano. Quando è vicino, tutto è più facile
La squadra vuole lasciare il Bayern. Egli è infelice con lo stipendio e il fatto che non gli danno il 10 ° Numero
Cozek si è scusato per le parole sul razzismo e sul Kudel: le mie dichiarazioni sono fraintese. Sono contro il razzismo in qualsiasi forma
Il Presidente del Bayern sui trasferimenti: il calcio dovrebbe avere urgentemente più buon senso. Il Presidente del Bayern Herbert Heiner ha parlato dello Stato del mercato di trasferimento sullo sfondo della crisi causata dalla pandemia del coronavirus
La Croazia non si inginocchierà prima delle partite di Euro 2020
Kane, Kroos, Ibrah: chi avrebbe giocato per la Danimarca se i re danesi avessero mantenuto tutte le loro terre