Genoa (foto di repertorio fb)

Una partita proibitiva sulla carta, guai a fasciarsi la testa in anticipo. Lo spirito del Grifone, sarà per gli anticorpi sviluppati in una storia lunga 127 anni, ha sette vite come i gatti. Più lo butti giù, più si tira su. Matematico. Alla vigilia della partita con l’Inter, prima dell’allenamento sotto la pioggerella, Milan Badelj legge l’intervista rilasciata a “Il Secolo XIX”. <<Giocare l’uno per l’altro: i più esperti come i più giovani. Questo è lo spirito di squadra messo in campo a Verona. Abbiamo sofferto in alcune fasi, ma c’era sempre qualcuno pronto a respingere. E’ questo lo spirito da proporre in ogni sfida. Veniamo da un periodo difficile mentalmente per molti di noi. Di volta in volta troveremo le energie e le forze per affrontare gli impegni. Ci sarà da stringere i denti con l’Inter, un team molto forte e con le idee di Conte. Il Genoa ha dimostrato però di non avere paura. Continuiamo su questa strada>>.