Polizia (foto d'archivio)

Dopo che tre agenti della Questura di Genova sono finiti in quarantena, il sindacato di polizia Consap ha chiesto modifiche urgenti alle direttive di intervento in regime di emergenza sanitaria e la fornitura di almeno una mascherina al giorno per ogni poliziotto.

Lo hanno riferito oggi all’agenzia Ansa i responsabili del sindacato di polizia Consap.

I tre agenti lunedì sorso erano intervenuti e avevano sventato il tentativo di una donna, positiva a Covid-19, gettandosi sulla signora quando ormai era sulla finestra.

Poi erano riusciti a salvarla riportandola all’interno dell’appartamento.

I sindacalisti hanno ricordato che il contatto con le persone è un elemento prioritario del compito dei poliziotti e quindi la direttiva ministeriale che disciplina l’uso del kit anti-contagio solo nei casi di evidente pericolo sia illogica e pericolosa.

“Non si può prescrivere al poliziotto la distanza di un metro in servizio alle Volanti – ha spiegato il segretario generale Consap Cesario Bortone – perché il poliziotto non sa cosa accadrà da lì a un minuto a causa delle peculiarità del suo lavoro.

Inoltre, se è una certezza che mascherine e guanti continuano a essere forniti con il contagocce, al poliziotto sul campo non resterà altro che scegliere fra intervenire o salvaguardarsi.

Noi, come tutti i colleghi, per spirito di servizio non sceglieremo mai la seconda ipotesi, con il rischio concreto che presto il personale più operativo finirà tutto in quarantena”.