This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Giovanni Amighetti presenta il nuovo album, “Play @ Esagono Vol.1”

Un incontro di anime, ma anche di amici e musicisti: nasce così, in presa diretta, il nuovo emozionante album di Giovanni Amighetti.

Giovanni Amighetti nuovo album

Un progetto davvero unico, sperimentale e originale, dove empatia e naturalezza sono i veri punti di forza. “Play @ Esagono Vol.1” è un album interessante e prezioso, intenso e raffinato, in cui si coniugano emozioni sincere e profonde, quelle di chi condivide un’amicizia vera e una grande passione: a parlare del progetto è Giovanni Amighetti, che nell’intervista esclusiva ha raccontato il suo nuovo album, nato con lo scopo di rendere in maniera visiva, oltre che sonora, la sinergia che si crea in studio di registrazione una volta che i musicisti si riuniscono e le composizioni prendono forma.

Giovanni Amighetti racconta il nuovo album, “Play @ Esagono Vol.1”

Giovanni Amighetti e Luca Nobis hanno dato vita a “Play @ Esagono Vol.1”. Giovanni è produttore e compositore world music, mentre Luca è chitarrista, compositore, Direttore didattico e Responsabile del Dipartimento di Chitarra del CPM Music Institute. L’album è accompagnato da video, realizzati dal regista Luca Fabbri, disponibili presso il canale Youtube di Esagono Dischi.

“Play @ Esagono Vol.

1” è un disco di musica strumentale contemporanea che nasce sull’onda degli “Incontri sul palco” e prosegue sulla scia di composizioni nate a partire dall’interazione spontanea e naturale tra i musicisti. Mediante la realizzazione dei video a opera di Luca Fabbri, si è scelto di voler catturare e fissare nel tempo l’atto attraverso il quale i musicisti coinvolti danno vita a composizioni inedite senza spartiture o prove pregresse.

Giovanni Amighetti nuovo album

Buona la prima: buoni i sentimenti eternati in quell’istante fuggevole, buoni i suoni registrati in quel preciso momento. Un progetto frutto di una grande forza di volontà e anche di un pizzico di coraggio. A tal proposito, Giovanni Amighetti ha spiegato: “Dall’inizio degli anni Novanta mi dedico alla world music, abituandomi all’incontro tra musicisti e tra culture diverse. Ne deriva una bella empatia e il dialogo prezioso tra i musicisti.

Con “Incontri sul palco”, che ci ha costretto a un’organizzazione diversa dell’Ahimé Festival, sono nate collaborazioni davvero originali, come quella con Luca Nobis. Dai primi brani nati a “Incontri sul palco”, abbiamo creato musica nuova. In contemporanea abbiamo realizzato musica e video. Non è stato difficile cogliere l’attimo: è nata subito musica bella. Solitamente si preferisce organizzare minuziosamente le registrazioni in studio per paura che qualcosa vada storto. Serve la volontà di correre il rischio”.

È un atto di coraggio attraverso il quale si mettono a nudo sensazioni uniche e irripetibili, vissute solo in quell’attimo. È un progetto originale che permette di eternare la musica di quell’istante e l’emozione di quel momento. Costruire a tavolino è spesso una sicurezza, una garanzia che allieta e rassicura, ma fa scemare l’intensità emotiva della presa diretta che emerge con forza in “Play @ Esagono Vol.1”. “Abbiamo voluto cogliere l’attimo della creazione stessa, dando vita a una connessione naturale con quell’attimo, senza trucchi”, ha ribadito Giovanni Amighetti.

Giovanni Amighetti nuovo album

“Genesis Piano Project” è un altro album sul quale ha lavorato Giovanni Amighetti, impegnato con Ahimé Festival fino al prossimo 22 ottobre, ma non mancano neppure i progetti per il futuro.