Dal 28 al 31 ottobre 2021 in scena il Visavì Gorizia Dance Festival, il primo festival internazionale transfrontaliero di danza contemporanea a Gorizia e Nova Gorizia, ideato da ArtistiAssociati in partenariato con i Comuni di Gorizia, Cormons e Gradisca d’Isonzo. Il partenariato internazionale coinvolge l’SNG di Nova Gorica e il network di operatori della danza Pan Adria (Slovenia, Croazia, Italia). L’evento si svolge in collaborazione con ERT – Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia.

Giovedì 28 ottobre 2021: in prima mondiale, alle 18.30, all’SNG Teatro Nazionale Sloveno di Nova Gorica Icarus di Michal Rynia, Nastja Bremec Rynia; alle 20.45 al Teatro Verdi di Gorizia il direttore artistico Walter Mramor e la madrina Donatella Ferrante taglieranno il nastro di questa seconda edizione; seguirà al Teatro Verdi di Gorizia, alle 21.30, l’anteprima mondiale di Inferno di Roberto Castello. 

Venerdì 29, alle 10.30, al Kinemax per ‘Visavì talking time’ si parlerà di quanto e come “la cultura ripaga” con il professor Guido Guerzoni, docente di Analisi istituzionale e Management pubblico all’Università Bocconi di Milano; alle 16.15, nella cornice meravigliosa di Palazzo Attems Petzenstein dei Musei Provinciali, Marta Bevilacqua darà vita a ‘Visavì Meets Art’ un modo per esplorare il rapporto tra il movimento e lo spazio, attraverso la realizzazione di interventi site specific in luoghi d’arte non convenzionalmente deputati allo spettacolo. 

Ci sposteremo quindi al Kulturni dom di Gorizia, in via Bass, alle 18.30, per assistere aLes Miserables di Carlo Messeri con Christian Leveque, Carlo Massari, Alice Monti, Luca Sansoè: un affresco spietato e immorale sull’oggi, un dramma medio-borghese contemporaneo. Una carrellata di stereotipi, di già visti, già detti, agiti. Infine alle 21.30, all’SNG di Nova Gorica sarà di scena Esercizi per un manifesto poetico con il collettivo M.I.N.E.

Sabato 30 ottobre, alle 11.30, al Kulturni dom di Gorizia Giovanni Leonarduzzi e Pablo Girolami daranno vita a Visavì Short Format; ‘Visavì Meets Art’ ritornerà alle 15 e alle 16.15, con Marta Bevilacqua al Palazzo Attems Petzenstein dei Musei Provinciali; alle 18.30, all’SNG di Nova Gorica Davide Valrosso, inprima mondiale, presenterà il suo Cinque danze per il futuro; chiuderà la giornata, alle 21.30, al Teatro Verdi di Gorizia la prima italiana di Soul Chain di Sharon Eyal. 

Domenica 31 ottobre alle 11.15, Marta Bevilacqua riproporrà ‘Visavì meets art’ al Palazzo Attems Petzenstein,  mentre al Kulturni Dom, alle 15, prenderà vita Visavì Experimental Contest in collaborazione con la Compagnia Bellanda; chiuderà il festival, al Teatro Verdi di Gorizia, alle 18.30, la prima italiana di Indefinite Frequency di  Milan Tomášik, Charlie Brittain & SToP.

biglietti per gli spettacoli sono in vendita fino al 27 ottobre sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti di tutti gli spettacoli in programma presso il botteghino del Teatro Giuseppe Verdi di Gorizia, dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19; sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30. La sera dello spettacolo al botteghino da un’ora prima dell’inizio.

In virtù della partnership con ERT FVG tutti gli abbonati e le abbonate che lo desiderano potranno acquistare un biglietto ridotto.

Il progetto ha ricevuto dal Ministero della Cultura il prestigioso riconoscimento di Progetto Speciale nell’ambito della danza, assieme a soli altri tre progetti in tutt’Italia ed è sostenibile grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione CaRiGo e alla partecipazione di diversi partner pubblici e privati.

65