Italy

Gp Imola F1, Verstappen vince davanti a Hamilton e Norris. Quarto Leclerc, quinto Sainz

Imola come un romanzo che tiene incollato fino all’ultima pagina. Tre gare in una, la pioggia e poi il sole sulla linea del traguardo. Max Verstappen le vince tutte nella domenica dei riscatti, con la Ferrari ai piedi del podio. Combattiva, meglio delle attese, molto sfortunata. Charles Leclerc quarto e Carlos Sainz al traino.

L’olandese, dopo aver sbagliato le qualifiche qui e buttato via la vittoria in Bahrein, scansa Hamilton nella prima partenza sul bagnato con una spallata decisa ma corretta, e poi chi lo vede più. La Red Bull è superiore, ma solo SuperMax riesce a portarla sul podio, Sergio Perez finisce addirittura 12esimo, fuori dai punti dopo una gara horror: penalità per un sorpasso in regime di safety car e un testacoda da solo mentre era in bagarre con le Ferrari. C’è Lewis Hamilton dietro a Verstappen, il sette volte campione del mondo ha rischiato di finire ritirato nella ghiaia quando al 31° giro ha sbagliato ad affrontare un doppiaggio sull’asfalto ancora umido. Ma anche a Ayrton Senna capitava di sbagliare così, sapeva farsi perdonare subito Magic.

E infatti il fenomeno della Mercedes, della stessa pasta, aiutato dalle circostanze -dalla bandiera rossa provocato dal pauroso incidente fra Bottas e Russell, al Tamburello, con lite accesa fra i due- ricostruisce la corsa con una rimonta furiosa. Non sarebbe mai arrivato così avanti, prima dello stop Leclerc era secondo con un margine ampio e sarebbe stato molto difficile toglierli il podio. Al secondo start, dietro alla safety car, Lando Norris spreme il motore Mercedes della McLaren e passa il ferrarista che non ha velocità sufficiente per andarlo a riprenderlo. Poi entrambi vengono mangiati da Hamilton.

La medaglia di legno di Leclerc è un po’ una beffa, ma certifica i progressi della Ferrari su una pista completamente diversa dal Bahrein. La macchina c’è, e Carlos Sainz pure dopo un sabato molto deludente (partiva 11°). Lo spagnolo ha chiuso quinto, si è tenuto lontano dai guai, sfruttando la sua dote migliore: l’intelligenza tattica in gara. Finché l’asfalto era viscido, il monegasco non ha avuto problemi a tenere a distanza gli avversari, poi è iniziato un altro film.

Imola restituisce l’immagine di una F1 finalmente aperta, (Lewis è davanti di un punto, quello del giro veloce) di uno scontro fra giganti fra Vertstappen e Hamilton con due seconde guide non all’altezza del compito, soprattutto Bottas mai in partita.

Football news:

150 trattori e di sorveglianza intorno bus: così fan in Olanda condotto la squadra alla partita per l'uscita in Eredivisie
Coman ha vinto il nono titolo in carriera. Ha 24 anni
Flic ha vinto 7 Trofei con il Bayern in 2 stagioni
I Busquets sono stati rimpiazzati da Sergi Busquets e Stefan Savic, che si sono scontrati con il centrocampista del Barcellona-Atlético al 27'
Neymar sull'estensione del contratto: felice di rimanere nel PSG. Proverò a realizzare il nostro sogno principale: vincere la Champions League
Neymar ha esteso il contratto con il PSG fino al 2025
Zidane sul ridere dopo Chelsea Hazard: Eden si è scusato, non voleva offendere nessuno. Questo è in passato