Italy

Green pass obbligatorio dal 15 ottobre per lavoratori pubblici e privati. Prezzi calmierati per i tamponi in farmacia: 8 euro per i minorenni, 15 per gli altri

Green pass obbligatorio dal 15 ottobre per i dipendenti del settore pubblico e privato, prezzo calmierato per i tamponi in farmacia, sanzioni per chi si presenta sul posto di lavoro senza certificato verde. È quanto emerso durante la cabina di regia tenutasi a Palazzo Chigi e a cui hanno preso parte il premier Mario Draghi e i ministri rappresentanti delle forze della maggioranza che sostengono il governo. La riunione è durata circa un’ora e mezza e di fatto sono state confermate le indiscrezioni e gli orientamenti della vigilia, a cominciare dai tempi di entrata in vigore del provvedimento che ha trovato una “condivisione sostanziale” dell’impianto da parte dei ministri partecipanti al vertice. Se le indicazioni emerse dalla cabina di regia verranno confermate dal consiglio dei ministri in programma oggi alle 16, il super Green pass entrerà in vigore il prossimo 15 ottobre.

Per quanto riguarda i particolari del testo, è prevista la sospensione dal lavoro e quindi dallo stipendio dopo 5 giorni di accesso all’ufficio senza il Green pass. La sanzione varrà sia per il pubblico che per il privato. Per chi elude i controlli, invece, è anche prevista una sanzione pecuniaria oltre anche ad altre sanzioni disciplinari. In tal senso, sono previste multe anche per i datori di lavoro che non effettueranno i controlli. Il certificato verde, insomma, servirà per accedere ai luoghi di lavoro, non per lavorare e resta ferma la possibilità di chiedere lo smart working.

Per quanto riguarda i tamponi, invece, nel testo del provvedimento è previsto l’obbligo generalizzato per le farmacie di praticare prezzi calmierati per i test. Per chi non può vaccinarsi il tampone sarà gratuito, mentre i minorenni pagheranno 8 euro e i maggiorenni 15, quasi il doppio. L’obbligo – è la ratio della misura – porterà a un incremento del numero delle farmacie che praticano i prezzi calmierati. Non è stata accolta, invece, la richiesta dei sindacati di tamponi gratis per tutti. Un tema che certamente farà discutere, invece, è la possibile estensione dell’obbligo del Green Pass anche per gli organi costituzionali, includendo dunque il Quirinale e la Corte Costituzionale. L’obbligo, quindi, riguarderà anche le cariche elettive di Camera e Senato, ma per il principio dell’autodichia non può applicarsi automaticamente agli organi costituzionali che, secondo quanto prevedrebbe il decreto sul “super Green Pass”, saranno chiamati a pronunciarsi entro il 15 ottobre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Aumento delle bollette? Paghi chi ha rallentato la decarbonizzazione

next

Football news:

Mourinho ha mostrato di nuovo tre dita durante la partita contro la Juve. Forse, ha lasciato intendere ai fan su treble con l'Inter
Virgil van Dijk: è difficile tornare dopo un infortunio al ginocchio. L'unica cosa che posso fare è fare del mio meglio per aiutare la squadra
Modric circa la Coppa del mondo una volta in 2 anni: inutile. L'evento è speciale perché è in attesa di 4 anni. I giocatori non chiedono nulla
Jürgen Klopp: non ho idea di come vinca il pallone D'Oro. Secondo me, Salah ha una possibilità
Preferisco la mia mano senza anello. Wanda Nara sulla separazione con Icardi
I giocatori del Manchester United sono preoccupati per la sconfitta di Leicester. Sulscher era furioso e li ha trattenuti per 45 minuti dopo la partita
Andres Iniesta: Il Barcellona adatto composizione per vincere classico e La Lega