This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Guida astrologica per cuori infranti, la recensione della serie Netflix

di Stefano Di Maria

Una serie fresca, certo di puro intrattenimento (perché alla fine non lascia granché) ma di una qualità che da tempo non si vedeva nelle produzioni Netflix italiane. Stiamo parlando di GUIDA ASTROLOGICA PER CUORI INFRANTI, trasposizione televisiva dell’omonimo romanzo di Silvia Zucca. Una storia frizzante, raccontata in modo dinamico e divertente, con lo sfondo di una Torino che sembra far parte del cast tanto è presente.

Protagonista è Alice, che fa parte di quella generazione di ragazze troppo cresciute, convinte di essere state sfortunate e di avere concluso poco della vita. Alice, che non riesce a sfondare sul lavoro, entra in crisi quando il suo ex fidanzato le annuncia di volersi sposare e che presto avrà un figlio. Da quel momento si ritroverà catapultata in una girandola di emozioni: dall’auto compatimento all’entusiasmo per un nuovo progetto lavorativo importante nella tv locale per cui lavora, da una nuova relazione con un tenebroso argentino all’infatuazione per il nuovo capo Davide, alla grande amicizia con Tio, esperto di astrologia che userà i segni zodiacali per aiutarla a fare le sue scelte.

Ogni episodio (dodici in tutto, ma per adesso ne sono stati rilasciati solo sei) dura mezz’ora ed è dedicato a un segno zodiacale: a spiegarne le caratteristiche, con grande ironia, è Tio, rivolgendosi direttamente allo spettatore. La storia c’è, ma la durata degli episodi, che in pratica coincidono a un film di tre ore, è troppo limitante rispetto all’approfondimento dei personaggi e delle loro vite. Ne esce una superficialità di fondo inevitabile, che si spera venga compensata nella seconda parte di stagione.

Scritta da Bindu de Stoppani e Fabrizio Cestaro, diretta dalla prima con Michela Andreozzi, GUIDA ASTROLOGICA PER CUORI INFRANTI è quindi una serie al femminile, che affronta con la sensibilità e il punto di vista delle donne temi molto comuni: le difficoltà a farsi notare sul posto di lavoro, l’importanza dell’amicizia, la frustrante ricerca di una relazione stabile, il rapporto coi genitori.

All’altezza del ruolo Claudia Gusmano, un piccolo grande talento che regala alla serie quella freschezza e quell’autenticità che mancava nella serialità italiana. Il cast vanta attori di spicco, come Maria Amelia Monti, Francesco Arca (che ha lavorato con Ferzan Ozpetek in “Allacciate le cinture”) e il bravo Lorenzo Adorni, che nel ruolo di Tio riesce a creare con Claudia Gusmano quella “chimica” che si vede solo nelle relazioni amorose, mentre fra loro c’è solo amicizia.

In conclusione, GUIDA ASTROLOGICA PER CUORI INFRANTI è un ottimo prodotto d’intrattenimento, che racconta vicende nelle quali è facile riconoscersi e non annoia mai. Non resta che attendere la seconda stagione.

Trovate qui tutte le nostre recensioni: https://www.ilnotiziario.net/wp/serie-tv/