This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Hamilton non si arrende e avverte Verstappen: “Non è finita, c’è ancora tempo”

Dopo il Gp degli Stati Uniti Max Verstappen ha allungato nel Mondiale Piloti su Lewis Hamilton, che nonostante il divario in classifica non molla e sui social ha scritto: “C’è ancora tempo, ci sono ancora ostacoli, ma insieme possiamo raggiungere qualsiasi cosa ci mettiamo in testa. Non è ancora finita”.

Il colpo lo ha sentito forte Lewis Hamilton. Negli Stati Uniti voleva vincere, come aveva già fatto sei volte, e ha fatto di tutto per farcela, ha disputato una gara perfetta, ma il traguardo lo ha tagliato per primo Verstappen. E nell'immediato post gara l'inglese è parso molto abbacchiato, non ha risposto ai team radio della Mercedes e soprattutto è rimasto a lungo con il casco. La montagna da scalare non è enorme, ma la Red Bull sembra quasi invulnerabile. Ma ora la delusione è stata smaltita e Lewis su Instagram ha mandato un messaggio chiarissimo a Verstappen e la Red Bull, lui non molla, venderà cara la pelle fino all'ultima gara.

Il pilota inglese dopo la gara di Austin è finito a 12 punti da Verstappen, che non ha messo ancora le mani sul titolo in modo definitivo, ma certo ha un discreto margine considerato anche che le prossime due gare sono favorevoli alla Red Bull. Sui social Hamilton dice chiaramente che non ha alcuna intenzione di mollare, in un post ha scritto pochissime parole ma molto chiare: "Non è finita".

Poi ha pubblicato un altro di post il pilota della Mercedes che ha reso ancora molto più chiaro il suo pensiero: "Giornata di riflessione oggi. Abbiamo dato il massimo, ma con il senno di poi ti accorgi che c'è sempre di più che puoi o avresti potuto fare. Quindi valutiamo, raggruppiamo, ricarichiamo e continuiamo a combattere! C'è ancora tempo, ci sono ancora ostacoli, ma insieme possiamo raggiungere qualsiasi cosa ci mettiamo in testa. Continuiamo a spingere! Resta in forma, resta forte, resta concentrato e ancora ci alziamo!".

Hamilton ha 12 punti di ritardo da Verstsappen, che a cinque gare dal termine è favorito per il titolo. Il divario non è enorme. Ma Max ha vinto più gare (8 contro 5), ha realizzato un maggior numero di pole position e ha la chance in Messico e Brasile di mettere le mani sul titolo, perché vincendo anche le prossime due gare avrebbe un margine importante che gli potrebbe garantire il titolo anche con tre piazzamenti nelle ultime gare.