Italy

Harry e Meghan licenziano il loro staff di Buckingham Palace

Licenziato lo staff di Harry e Meghan. La chiusura degli uffici di Buckingham Palace è un segnale del non ritorno dei duchi di Sussex a Londra.

LONDRA (INGHILTERRA) – Licenziato lo staff di Harry e Meghan. Secondo quanto riferito dal Daily Mail, i duchi di Sussex nei giorni scorsi hanno dato il benservito al personale che fino a poco tempo fa era stato al servizio del figlio di Carlo e della moglie. Si tratta di circa 15 professionisti di alto livello che ora dovranno trovare un posto di lavoro.

Solo alcuni dipendenti saranno riassorbiti dal resto della famiglia reale ma per la maggior parte il destino è segnato. Un chiaro messaggio da parte di Harry e Meghan che non hanno nessuna intenzione di ritornare a Londra.

Licenziato lo staff di Harry e Meghan

Da Buckingham Palace nessun commento anche se fonti del Daily Mail spiegano i motivi di questa decisione: “Considerata la decisione di fare un passo indietro, non è più necessario tenere un ufficio a Buckingham Palace. I dettagli sono ancora in fase di definizione e si stanno compiendo sforzi per riassegnare le persone all’interno della famiglia reale, ma purtroppo ci saranno alcuni licenziamenti“.

La comunicazione di questo addio è stata data a tutti i dipendenti a gennaio quando la coppia reale ha deciso di lasciare Buckingham Palace per trasferirsi in Canada.

MEGHAN MARKLE E PRINCIPE HARRY
MEGHAN MARKLE E PRINCIPE HARRY
MEGHAN MARKLE E PRINCIPE HARRY

Harry e Meghan ritornano a Londra a marzo?

Il primo ritorno dopo la Megxit dovrebbe avvenire nei primi giorni di marzo. La regina Elisabetta, infatti, ha richiamato la coppia per alcuni eventi come il Mountbatten Festival of Music alla Royal Albert Hall, l’ultimo impegno di Harry in veste di Capitano Generale dei Royal Marines e il Commonwealth Day dove è richiesta la presenza di Meghan.

Subito dopo dovrebbe iniziare la vita indipendente della coppia per intraprendere la propria carriera nello spettacolo.

ultimo aggiornamento: 14-02-2020

Francesco Spagnolo