Italy

«I contagi ripartiti con le scuole» La diagnosi dell’assessore Lopalco

L’epidemiologo parla ad un dibattito organizzato dall’università di Foggia. «Le infezioni in aula? Non è detto. Anche sul bus o ai cancelli. La seconda ondata sostenuta da focolai familiari»

«Finora abbiamo dei dati di fatto che ci dicono che il contagio è ripartito da quando si sono riaperte le scuole, ed è ripartito in maniera sproporzionata nella fascia di età scolare: ossia chi andava a scuola si è contagiato di più rispetto ad altre fasce di età». Lo ha detto l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco, assessore alla sanità della Regione Puglia, partecipando al talk «Ambiente e pandemie», che ha chiuso una tre giorni online con docenti dell'università di Foggia in vista della Notte dei Ricercatori.

«Abbiamo anche assistito all'evidenza — ha aggiunto — che la seconda ondata di coronavirus è stata sostenuta principalmente da focolai familiari. Sono ancora una volta convinto che la scuola sia un aggregatore sociale troppo importante in tempi di pandemia. Con questo non vogliamo dire che i contagi avvengono in aula, ma possono avvenire fuori dai cancelli, sull’autobus, al bar, quando i ragazzi si riuniscono a fare i compiti. Ecco perché terrei ancora la didattica a distanza come standard,e la didattica in presenza solo come estrema ratio per le famiglie che non possono permettersi di tenere i bambini in casa. Ma è chiaro che dietro questa scelta ci sono anche valutazioni politiche da fare».

Football news:

Tuchel ha dedicato molto tempo alle tattiche e ha parlato con tutti i giocatori del Chelsea al primo allenamento
Ibrahimovic dopo lo scontro con Lukaku: Non c'è posto per il razzismo nel mondo di Zlatan
Il difensore del Milan Musacchio è stato sottoposto a un esame medico in Lazio
L'Arsenal è un grande club in Inghilterra. Edegor si adatterà al ruolo di decine di Arteta. Holand su Martin
Klopp sulle dimissioni di Lampard: Abramovich non è la persona più paziente del mondo. È crudele prendere questa decisione così presto
Berbatov su Suarez: Barcellona ha mostrato mancanza di rispetto e paga per questo. Luis deve morire di risate
Circondato da Messi negano che il giocatore e i membri della sua famiglia insegnano il francese