Italy

I risultati del voto sulla piattaforma Rousseau

Leggi anche

Pd e M5s

Politica

Il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle hanno deciso di abbandonare alcune cause.

bonus 600 euro marco rizzone

Politica

Marco Rizzone, è l’ultimo dei “Furbetti dei 600 euro” che mancavano all’appello. Membro dei M5S, è stato deferito dal collegio dei probiviri.

Bonus Inps, quando Elena Murelli parlava di: “Elemosina di 600 euro”

Politica

All’indomani della sua sospensione per aver ottenuto il bonus Inps, spunta un video in cui la deputata Murelli definiva i 600 euro un’elemosina.

Avviso di garanzia a Conte, Salvini commenta: “Atteggiamento criminale”

Politica

Salvini ha commentato l’avviso di garanzia nei confronti di Giuseppe Conte, spiegando che quello del premier è stato un “Atteggiamento criminale”.

Gli iscritti alla piattaforma Rousseau hanno autorizzato i consiglieri del M5S a derogare sul doppio mandato e ad allearsi coi partiti tradizionali.

voto rousseau doppio mandato

Via libera da parte degli iscritti alla piattaforma Rousseau del M5S al doppio mandato per i consiglieri comunali e alla possibilità di allearsi con i partiti tradizionali nel corso della tornata elettorale del 20-21 settembre 2020.

M5S: sì da Rousseau a doppio mandato

Questo il testo del primo quesito sottoposto dal Movimento: “Sei d’accordo a impegnare il Capo Politico ed il Comitato di Garanzia a modificare il cosiddetto mandato zero, escludendo dal conteggio del limite dei 2 mandati elettivi, un mandato da consigliere comunale, municipale e/o Presidente di Municipio?“. Il regolamento dei pentastellati prevede infatti che un politico non possa ricoprire la stessa carica per più di due volte. Con il voto positivo però gli iscritti hanno concesso una deroga che permetterà, soltanto ai consiglieri comunali, di ricandidarsi anche se hanno già svolto l’incarico per due mandati considerando il primo come “mandato zero“.

In questo modo sarà consentito, tra gli altri, a Virginia Raggi di proporre nuovamente la sua candidatura per Roma. “Perdere persone che abbiano maturato una tale esperienza come Virginia sarebbe suicida“, aveva scritto Di Maio in un lungo post su Facebook.

Questa invece la seconda richiesta: “Sei d’accordo con la proposta del Capo Politico di valutare, sentito il Comitato di Garanzia, la possibilità di alleanze per le elezioni amministrative, oltre che con liste civiche, anche con i partiti tradizionali?“.

Secondo le regole del Movimento Cinque Stelle la forza politica può allearsi a livello locale con liste civiche ma non con i partiti tradizionali. Con questo voto che ha dato esito positivo saranno però possibili anche alleanze con il Partito Democratico.

Sulle due votazioni era intervenuto l’ex leader del M5S Luigi di Maio il quale aveva annunciato che avrebbe votato sì ad entrambi i quesiti perché nutre fiducia nei confronti dei territori.

Inoltre per lui sarebbe ragionevole dare la possibilità ad un sindaco pentastellato di continuare a portare avanti l’esperienza già maturata nella propria città. Questo consentirebbe infatti di dare continuità a un lavoro, di non lasciare progetti in sospeso e non dover ricominciare ogni volta da capo.

Football news:

Frank De Boer guiderà la nazionale olandese. Il contratto è di 2 anni
Dinamo Stavropol sulla partita con il rotore: i trasferimenti in Coppa di Russia sono vietati. In RFS ha detto che indietro la strada non c'è
Maccabi è uscito in Champions League senza 11 giocatori a causa di covid. La UEFA ti permette di giocare se 13 calciatori dalla domanda
Ole-Gunnar Sulscher: De Gea ci ha salvato per anni, Henderson ha fatto lo stesso oggi. Lingard ha giocato brillantemente
Semedu ha detto addio a Barcellona: grazie per l'opportunità di realizzare il sogno. Sempre grato
La Juve ha affittato Morata All'Atlético per 10 milioni di euro con l'opzione di riscatto per 45 milioni
Barcellona e Atletico hanno concordato di passare Suarez (Fabrizio Romano)