Italy

Idee di paese a confronto, sfida tra due civiche

ACQUANEGRA SUL CHIESE. Il 3 e 4 ottobre ad Acquanegra sul Chiese l’imprenditore Massimo Surpi e la sindaca uscente Monica De Pieri si contenderanno la poltrona più ambita del municipio. Rispetto alle ultime comunali, dunque, la competizione sarà a due e non più a tre. La prima cittadina tenterà il bis con l’appoggio della Lega Salvini e di Fratelli d’Italia, mentre dall’altra parte moderati e centro sinistra hanno fatto fronte comune nel tentativo di assicurarsi la maggioranza.

Ai seggi sono chiamati 2.387 aventi diritto, di cui 225 iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero. Nelle ultime tornate elettorali, a fare la differenza ad Acquanegra è sempre stata una manciata di schede e non è da escludere che anche questa volta il consiglio comunale venga rinnovato al termine di un’elezione equilibrata.

Nel corso della campagna elettorale non stanno mancando le polemiche tra i due schieramenti.

La De Pieri, ad esempio, ha accusato gli avversari di gestire tramite un candidato consigliere il gruppo Facebook L’Acquanegrese doc, piazza virtuale del paese.

Per tutta risposta la squadra di Surpi, di cui fanno parte l’ex sindaco Erminio Minuti e il riferimento del centro sinistra ad Acquanegra sul Chiese, Carlo Danieli, ha più volte accusato la giunta uscente di aver preso decisione scellerate nella gestione del paese (uno dei temi più caldi è la viabilità).

Sulla scheda elettorale gli acquanegresi troveranno due opzioni: da una parte “Monica De Pieri sindaco”, lista civica appoggiata dalla Lega Salvini, da Fratelli d’Italia e dalla civica Direzione futuro; dall’altra “I cittadini al centro”, civica trasversale e in cui confluiscono centristi e dem. 

LISTA DE PIERI SINDACO: «Vogliamo terminare il nostro programma»

Un programma ampio che spazia dal sociale all’istruzione passando per la viabilità e che punta forte su alcuni progetti da finanziare attraverso bandi nazionali. La lista Monica De Pieri sindaco vuole continuare l’azione amministrativa iniziata con la vittoria alle comunali di cinque anni fa. «C’è ancora molto da fare e abbiamo tante idee per migliorare Acquanegra sul Chiese – spiega la sindaca uscente – Tra le nostre priorità c’è l’ampliamento della casa di riposo a cui servono nuovi posti letto. Inoltre faremo il possibile per aprire nello stesso polo un ambulatorio infermieristico a disposizione dei cittadini e per costruire alcuni alloggi per anziani». La pandemia, specie nei primi mesi, ha fatto emergere criticità sociali profonde a cui il Comune, nel limite delle risorse economiche a propria disposizione, ha cercato di porre rimedio. «Il sociale è il vero fulcro della nostra proposta agli elettori – spiega De Pieri – L’obiettivo è non lasciare indietro nessuno. Inoltre dobbiamo attirare coppie giovani e convincerle a trasferirsi ad Acquanegra sul Chiese visto che negli ultimi cinque anni abbiamo perso circa 200 abitanti, un numero significativo per un paese piccolo come il nostro». Oltre al rinnovo del bonus bebè, la civica appoggiata dal centro destra sta pensando di introdurre misure ad hoc per chi decide di mettere su famiglia ad Acquanegra sul Chiese. Un paese che vuole attrarre mamme e papà deve offrire servizi scolastici all’altezza. «Siamo convinti che alle lezioni tradizionali vadano affiancate esperienze all’aperto – dice la prima cittadina uscente – Gli studenti saranno coinvolti in progetti innovativi che avranno come fulcro la scoperta dal territorio: perché non portare i bambini e i ragazzi nelle aziende agricole, nei vivai, sul fiume?». Uno dei temi più scottanti del dibattito politico è la viabilità: «Alcune modifiche recenti hanno permesso a pedoni e ciclisti di muoversi in sicurezza – ricorda De Pieri – Vogliamo continuare in questa direzione. Abbiamo ricevuto critiche? Certo, è normale, succede sempre quando si interviene su aspetti della vita pubblica che sembrano intoccabili. Se i cittadini ci daranno ancora fiducia, io e i membri della mia squadra andremo avanti e faremo il possibile per rendere Acquanegra sul Chiese un paese con una qualità della vita sempre più alta».

LISTA CITTADINI AL CENTRO: «Esperti e concreti Possiamo farcela»

Non un libro dei sogni ma un programma elettorale sintetico che tocca i punti fondamentali della vita pubblica. La lista I cittadini al centro ha impostato la propria campagna elettorale nel segno della concretezza. Il progetto civico è nato dall’unione di due gruppi che per cinque anni hanno condiviso i banchi dell’opposizione in consiglio comunale. I moderati dell’ex sindaco Erminio Minuti e il centro sinistra guidato da Carlo Danieli hanno deciso di puntare su un candidato unico, l’imprenditore Massimo Surpi, per convincere gli elettori. Minuti, Danieli e Surpi formano un tridente d’esperienza che propone un’idea di paese diverso rispetto alla squadra della sindaca uscente Monica De Pieri. «La lista è formata da persone che conoscono la macchina comunale ma anche da persone che vogliono portare idee nuove – dice il candidato alla poltrona di primo cittadino – Sono felice di essere alla guida di una squadra unita, possiamo farcela». Nel programma di I cittadini al centro viene citata più volte la centralità dell’istruzione: «Porteremo avanti i progetti già in essere – dice Surpi – ma verrà anche istituito un tavolo permanente di confronto a cui parteciperanno i rappresentanti dell’amministrazione comunale, il dirigente scolastico e i rappresentanti di tutti gli organi collegiali dell’istituto comprensivo. Valuteremo come si potrà intervenire per l’ampliamento del nido e per l’eventuale spostamento della biblioteca nell’area del plesso scolastico». Per quanto riguarda le frazioni di Mosio e Valli di Mosio, Surpi assicura che «saranno oggetto della nostra attenzione e istituiremo un apposito comitato». Negli ultimi mesi il tema più caldo ad Acquanegra sul Chiese è stato la viabilità: «La nuova viabilità non ha raggiunto l’obiettivo sperato e va quindi rivista con interventi correttivi migliorativi della sicurezza, ricercando la collaborazione dei cittadini, delle attività commerciali, dei tecnici e delle istituzioni competenti – questo è l’intento della civica trasversale – Vogliamo realizzare una rotonda all’incrocio tra la sp 67 e la sp 7 e una ciclabile per facilitare l’accesso in sicurezza al campo sportivo comunale». E proprio riguardo allo sport, Surpi si è impegnato a «mettere a disposizione aiuti e sostegno alle famiglie che non possono sostenere le spese per garantire ai figli di svolgere attività sportiva».

Football news:

Barcellona ha esteso il contratto con Fati fino al 2027. Il Barcellona ha annunciato un nuovo contratto con l'ala Ansumane Fathi
Neil Lennon sul gioco Manchester United: così male. L'ex allenatore del Celtic Neil Lennon ha criticato il Manchester United nel primo tempo della partita
Il Manchester United ha perso per la prima volta il primo tempo con una differenza di 2 gol in casa della Champions League
Lukaku e Werner sono rimasti feriti nel primo tempo della partita con Malmö. Entrambi sono stati sostituiti
Il Manchester United ha perso il 9 ° match di fila. La partita contro il Liverpool - 24 ottobre
Kuman su 1:0 con la Dinamo: barca ha avuto molte possibilità di segnare. Perdona l'avversario non è possibile, abbiamo rischiato
Ronaldo spende 300 ° partita per il Manchester United