Italy

Il film cult stasera in TV: “Insurgent” giovedì 29 ottobre 2020

Il film cult stasera in TV: “Insurgent” giovedì 29 ottobre 2020 alle 21.10 su Italia (Canale 66)

Insurgent.png

The Divergent Series: Insurgent è un film del 2015 diretto da Robert Schwentke, con protagonisti Shailene Woodley e Theo James, ambientato in un futuro distopico post apocalittico.

Il film è il sequel di Divergent del 2014, ed è la trasposizione cinematografica del romanzo Insurgent del 2012, scritto da Veronica Roth, secondo della serie costituita da tre libri.

Tris, Quattro, Peter, Caleb e Marcus stanno fuggendo da Jeanine Matthews, che li accusa di essere i responsabili dello sterminio degli Abneganti. I ragazzi si sono rifugiati presso la residenza dei Pacifici, al confine con la recinzione che protegge la città, dove conoscono Johanna Reyes, capofazione dei Pacifici. Nel frattempo, gli Eruditi lottano per mantenere stabile la propria società e Jeanine è convinta che la soluzione risieda in un’antica scatola che può essere aperta solo da un Divergente speciale. La scatola, che si ritiene contenga un messaggio degli antichi, era custodita dalla famiglia di Tris e Caleb nella vecchia casa nel quartiere degli Abneganti e dopo lo sterminio di questi, gli Eruditi ne entrano in possesso.

La caccia che si scatena per catturare un Divergente che possa aprire la scatola costringe Tris, suo fratello e Quattro a fuggire dal loro rifugio presso i Pacifici; i due, a bordo del treno che li conduce in città, si imbattono negli Esclusi capeggiati da Evelyn, la madre di Quattro ritenuta da tempo morta. Quattro e Tris giungono infine dai Candidi, presso i quali si erano rifugiati gli altri Intrepidi, dove rincontrano Christina e Tori. Dopo essere stati sottoposti al siero della verità per dimostrare la propria innocenza, i due giovani riescono a convincere i Candidi della loro buona fede e che a causare lo sterminio degli Abneganti è stata in realtà Jeanine.

Intanto Eric, Max e gli altri Intrepidi alleati degli Eruditi scoprono che è Tris l’unica Divergente in grado di aprire la scatola. Jeanine minaccia di causare il suicidio di tre persone al giorno tramite una forma di controllo mentale se non consegneranno Tris. La ragazza decide quindi di consegnarsi volontariamente per mettere fine alle morti tra i membri delle varie fazioni. Dopo avere superato in successione le prove tranne l’ultima, quella dei Pacifici, la ragazza cade in uno stato di morte apparente, provocato da Peter, che continua a schierarsi ora per una fazione, ora per l’altra. Aiutata da Quattro e dagli altri Esclusi e Intrepidi alleati contro gli Eruditi, Tris riesce infine ad aprire la scatola e rivelarne il contenuto: un video messaggio in cui una donna proveniente dall’esterno della città spiega che Chicago non è l’ultimo avamposto della civiltà, ma un’enclave nella quale alcune persone erano state confinate per un “esperimento”; l’esistenza dei Divergenti avrebbe dovuto essere divulgata dagli abneganti e costituire la dimostrazione che i cittadini sono pronti per il “mondo esterno”: evidentemente Jeanine sospettava già che i divergenti sarebbero stati la rivelazione di tutto l’esperimento e quindi li voleva eliminare!

Arriva in seguito un esercito di Esclusi capitanato da Evelyn che ferma Jeanine e i suoi alleati; dopodiché, grazie a Quattro, il video viene diffuso in tutta la città e i i cittadini appartenenti alle cinque fazioni si avviano dunque verso la barriera che delimita i confini della città. Nel frattempo, Jeanine osserva il flusso di cittadini dalla sua cella in una torre e si domanda se sia vero ciò che la donna del video ha rivelato essendo comunque passati più di duecento anni. Subito dopo Evelyn, che era insieme a lei nella cella, le dice che lei non riuscirà mai a scoprirlo per poi ucciderla con un colpo di pistola.

Regia di Robert Schwentke

Con Shailene Woodley e Theo James

Fonte: WIKIPEDIA

cultfilminsurgent

Football news:

Andrea Pirlo: Ronaldo è un po ' stanco dopo così tante partite. Abbiamo concordato che si riposerà
manager Maradona: Diego non voleva più vivere. Stefano Cechi, manager del defunto ex giocatore della Nazionale argentina Diego Maradona, ha condiviso i suoi pensieri sulla sua morte
Eder Sarabia: spero che il Barcellona sarà di nuovo la squadra che ci ha fatto godere il calcio come nessun altro
Maradona è la figura principale nella vita del regista Paolo Sorrentino. Crede che Diego gli abbia salvato la vita, e chiama l'argentino la sua guida nel mondo dell'arte
Candidato presidenziale Barca Farre: voglio che messi diventi Presidente onorario del club. Rimarrà
Il manchester United mantiene l'interesse per Dembele e può cercare di affittare il Barça nel mese di gennaio
Sulscher ha paragonato Fernandes a Ronaldo: Brunou ha lo stesso impatto sul Manchester United