Italy

Il governo richiama all'ordine le regioni "Discoteche rischiose, vanno chiuse"

Coronavirus, Governo: "Discoteche aperte un rischio"

Il governo potrebbe convocare domani i presidenti delle Regioni per affrontare il tema dell'apertura delle discoteche, dopo l'aumento dei contagi registrato negli ultimi giorni, anche se la convocazione non è stata ancora decisa.

Fonti dell'esecutivo sottolineano che tenere le discoteche e le sale da ballo aperte è un serio rischio; non a caso il Governo ha sempre ribadito che le aperture non erano e non sono previste. Le Regioni, sulla base della valutazione epidemiologica, hanno deciso in autonomia di aprire a certe condizioni, come loro attribuito dal dl del 16 maggio convertito in legge.

Ma in questa fase, si fa notare ancora, è necessaria la massima responsabilità e il massimo scrupolo per le condizioni di sicurezza e la reale tutela della salute. Le Regioni che stanno scegliendo di chiudere seguendo le linee guida del Governo non vogliono colpire un settore ma ritengono un serio pericolo l'apertura di spazi dove il contagio può correre. Dopo l'incontro di ieri tra i ministri Boccia, Speranza, Patuanelli e le Regioni, domani Boccia potrebbe per questo riconvocare di nuovo i presidenti in videoconferenza. Per ora i contatti che ci sono stati hanno riguardato le singole regioni, mentre i ministri sono stati impegnati soprattutto dalle misure verso chi rientra da paesi stranieri. 

Football news:

Sulscher sui trasferimenti: nessuna notizia. Lavorare con quello che è, il Manchester United ha una grande line-up
Guardiola ha confermato che Zinchenko rimarrà a Man City
Il Bayern ha vinto 5 trofei in un anno. Per ripetere il record del Barça è necessario prendere un altro
Flick ha preso 5 trofei con il Bayern dopo 40 partite
ALVARO GONZALEZ non è un razzista. Qualsiasi accusa contro di lui è ingiusta e infondata
Sharonov entrerà nella sede del Paphos cipriota. La squadra ha guidato l'Ucraino Mikhailenko
Man City ha offerto a barca di affittare Zinchenko. Gli inglesi vogliono firmare Tagliafico