Italy

Il Levico Terme travolge il San Giorgio nel big match ed estromette i pusteresi dalla corsa verso la serie D. Ora è corsa a due con il Maia Alta, passato sullo Stegona

Il capitano del Levico Terme Mauro Rinaldo contrastato da un avversario (foto Federico Roat)

TRENTO. Il Levico Terme estromette il San Giorgio dalla corsa promozione e, adesso, la promozione in serie D sarà un "affare" tra i gialloblu di "patron" Beretta e il Maia Alta, secondo della fila, a meno due dalla capolista. E, tra dieci giorni, a Merano andrà in scena l'ultimo turno del "mini" campionato d'Eccellenza: al "Lahn" sarà scontro diretto in quello che potrebbe diventare un vero e proprio spareggio.

Domenica prossima, però, i valsuganotti avranno a disposizione il primo match ball della stagione: se, infatti, Rinaldo e compagni batteranno il Gardolo in casa e contemporaneamente il Maia Alta non espugnerà il campo del San Giorgio (impresa tutt'altro che semplice), allora il passaggio in Quarta Serie si concretizzerà con un turno d'anticipo rispetto al naturale termine del torneo.

Nel turno infrasettimanale in viale Lido non c'è stata partita con i termali che hanno segnato quattro gol, fallito un calcio di rigore e centrato un palo, mentre il San Giorgio ha segnato la rete della bandiera solamente al 93'. Sakajeva calcia a lato il penalty sul punteggio di 0 a 0, ma poi si scatenano i trentini, che sbloccano il risultato con Torregrossa, raddoppiano con Sakajeva e, prima dell'intervallo, calano il tris con Aquaro. Al riposo la partita è praticamente finita, ma nei primi minuti della ripresa arriva anche il 4 a 0 a firma di Torregrossa. Nel recupero il tiro dalla lunghissima distanza di Leo Brugger batte Centragolo, ma non rende meno amara la sconfitta dei rossoneri.

Il Maia Alta, invece, non perde colpi e regola davanti al pubblico amico lo Stegona al termine di un match più complicato per la squadra di Luca Lomi di quanto non dica il 3 a 1 finale. Sblocca il risultato Ghiotti con un tiro da fuori area, raddoppia Hasa alla mezz'ora con un'altra conclusione dalla lunga distanza e poi arriva il palo di Schötzer a certificare la superiorità dei padroni di casa. Lo Stegona non molla, accorcia con Engl e rientra nel match, ma a nove minuti dalla fine ci pensa Ciaghi a chiudere i conti con un bel calcio piazzato che non dà scampo a Masoni. I meranesi non mollano e, a questo punto, credono eccome nell'impresa, che avrebbe del sensazionale.

Nella terza sfida di serata il Lavis espugna per 1 a 0 il campo della ViPo Trento, in fase di sperimentazione in vista della prossima stagione. Largo ai giovani tra i collinari e anche il tecnico ospite Flavio Brugnara propone in campo numerosi under, tra i quali si mette in luce Viola, in prestito ai rotaliani dal Trento, che al 35' segna la sua seconda rete in Eccellenza e decide la sfida: rinvio sballato di Zanella sui piedi di Dauti, che offre un bell'assist al fantasista classe 2003, che appoggia la sfera in rete da pochi passi. I locali protestano per una caduta in area avversaria di Filippini, ma l'arbitro lascia giocare e nella ripresa devono fare i conti con Eccher, decisivo in un paio di circostanze.

Il tabellino.

LEVICO - SAN GIORGIO 4-0

LEVICO TERME: Cetrangolo, De Nardi, Ferreira, Voltasio (72’ Francescon), Stanghellini, Scaglione, Torregrossa (57’ Marku), Rinaldo, Aquaro (83’ Forcinella), Sakajeva (54’ Crivaro), Castellan (66’ Pezzuti).

Allenatore: Claudio Rastelli.

SAN GIORGIO: Negri Bevilacqua, Aichner, Harrasser, Lercher (62’ Priller), L. Brugger, Siller (46’ Arras), Treccani, M. Ritsch, Korè (46’ Piffrader), Schwingshackl (69’ Ferdiga), Garcia (80’ Gasser).

Allenatore: Thomas Ritsch (Patrizio Morini squalificato).

ARBITRO: Li Vigni di Palermo (Cozzio di Rovereto e Gasperini di Trento).

RETI: 20’ Torregrossa (LT), 26’ Sakajeva (LT), 43’ Aquaro (LT), 48’ Torregrossa (LT), 93’ L. Brugger (SG).

NOTE: campo in perfette condizioni. Spettatori 250 circa. Espulso all’81’ M. Ritsch (SG) per doppia ammonizione. Ammoniti Sakajeva (L), Stanghellini (L), L. Brugger (SG), Schwingshackl (SG) e Harrasser (SG). Recupero 2’ + 3’.

MAIA ALTA - STEGONA 3-1

MAIA ALTA: Wieser, Gamper, Ghiotti, Gambato, Hasa (64’ Ciaghi), Wörndle, M. Bacher, Al. Capobianco (81’ Unterthurner), Schötzer (52’ An. Capobianco), Tschöll, Laimer (46’ Prantl).

Allenatore: Luca Lomi.

STEGONA: Masoni, Frenner (62’ Knapp), Dejaco, Falkensteiner, Engl, J. Bacher, Hysomemaj, L. Baumgartner, P. Bacher, P. Piffrader, Simula (56’ E. Baumgartner).

Allenatore: Thomas Piffrader.

ARBITRO: Steger di Merano (Blasiol e Stanchuk di Bolzano).

RETI: 17’ Ghiotti (MA), 32’ Hasa (MA), 42’ Engl (S), 81’ Ciaghi (MA).

NOTE: campo in perfette condizioni, Spettatori 150 circa.

VIPO TRENTO - LAVIS 0-1

VIPO TRENTO: Zanella, Rattin, Nardelli, Massignan, Golob (91’ Magnini), Casagrande, Osti, Omodei, Orlando, Scremin (67’ Santuari), Filippini (65’ Lionello).

Allenatore: Marco Girardi.

LAVIS: Eccher, Tomasi, Endrizzi, Marconi, Dsiri, Raveane, Tunsoiu (69’ Amico), Ceccarini (87’ Pereira), Viola (72’ Hosni), Dauti, Mallemace.

Allenatore: Flavio Brugnara.

ARBITRO: Mantoan di Trento (Nisi e Magli di Trento).

RETE: 35’ Viola (L).

NOTE: campo in ottime condizioni. Calci d’angolo 7 a 1 per la ViPo Trento. Recupero 4’ + 7’.

La classifica.

Levico Terme 26 punti; Maia Alta 24; San Giorgio 20; Lavis* e Gardolo 10; Stegona* 8; ViPo Trento 4.

Il prossimo turno.

(domenica 20 giugno)

Levico Terme - Gardolo

San Giorgio - Maia Alta

Stegona - ViPo Trento

Riposa: Lavis

Football news:

La Germania Kuntz non ha lasciato il gruppo alle Olimpiadi
Busquets, alba e Braithwaite sono arrivati nella posizione di Barca, Messi e Aguero - non ancora
Kuman ha respinto L'idea del Barça di acquistare Renata Sansches e Christian Romero
Barcellona non ha preso Morib per le tasse in Germania. Le parti non possono negoziare il Contratto
Bayern e Dortmund erano Interessati alla possibilità del trasferimento di Chiesa. Juve negato
La fantastica storia di un surfista australiano: ha conquistato il bronzo dopo una grave lesione al cranio (non poteva nemmeno camminare)
Aguero ha subito un trattamento con cellule staminali per riparare la cartilagine del ginocchio