Italy

Il Premier Abe mette fine allo stato d'emergenza

Coronavirus, il Giappone mette fine allo stato d'emergenza

Il Giappone mette fine allo stato d'emergenza legato al coronavirus su tutto il territorio nazionale, come ha annunciato il premier Shinzo Abe. Una bella notizia, se paragonata ad aree più colpite in Europa, Stati Uniti, Russia e Brasile. Finora nel Paese nipponico sono 16.581 casi in totale e 830 morti. Il 7 aprile era stato dichiarato lo stato di emergenza iniziale per Tokyo e altre sei prefetture, estendendolo poi a tutto il Paese. I cittadini hanno dato ascolto agli ordini, con la maggior parte delle strade di Tokyo, notoriamente affollate, che sono diventate deserte. Così il numero di nuove infezioni è sceso da un picco di circa 700 al giorno ad appena qualche dozzina a livello nazionale.

Borsa di Tokyo chiude in rialzo. Nikkei sale dell'1,73%

La Borsa di Tokyo chiude in rialzo, nonostante le tensioni tra Cina e Usa e le proteste per gli arresti a Hong Kong dopo la legge sulla sicurezza nazionale annunciata da Pechino. In Giappone c'è attesa per l'annuncio della fine dello stato di emergenza. L'indice Nikkei sale dell'1,73% a 20.741,65 punti.

Football news:

Ocampos su Messi: lo vedi come un Dio, ma è reale. Leo aiuta i giocatori
Sulscher sul trio Marzial-Rashford-Greenwood: niente di nuovo per il Manchester United. Vi ricordate Ronaldo, Rooney e Tevez?
Josep Bartomeu: Barcellona ha vinto la Liga 8 volte in 11 anni. Un risultato storico
Lineker sulla decisione CAS di Man City: è difficile sapere cosa accadrà alle regole della FFP dopo tale
Una vacanza intensa Holand: prima con suo padre ha segato gli alberi, poi ha litigato con la guardia in un night club
Tebas sulla partecipazione di Man City alle competizioni europee: il CAS non soddisfa gli standard di arbitrato
Bartomeu about VAR nella Liga: una serie di decisioni sono state prese a favore di uno dei nostri rivali