Rimane in vigore l’allerta gialla diramata dalla protezione civile. Meteotrentino annuncia rovesci e temporali “con possibili grandinate”. Mobilitati diversi corpi dei vigili del fuoco

TRENTO. I danni si registrano in tutto il Nordest ma le zone più colpite risultano essere il Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. In particolare sulla province di Trento e Bolzano l’ondata di maltempo ha portato con sé la grandine che ha interessato diverse zone.

Purtroppo si registrano anche dei danni, soprattutto per l’agricoltura, settore peraltro già duramente colpite nelle scorse settimane. Sul territorio provinciale i vigili del fuoco sono intervenuti per alcuni allagamenti, tombini scoperchiati e per alberi abbattuti dal maltempo. Non mancano gli smottamenti con i detriti di fango e ciottoli che hanno invaso alcune strade. A Gardolo via paludi si è allegata, costringendo i pompieri a intervenire. 

Per il momento anche nella giornata di domenica 1 agosto rimane in vigore l’allerta gialla diramata dalla protezione civile a causa del maltempo. Pertanto la popolazione è invitata a spostarsi con cautela. I vigili del fuoco comunque restano mobilitati, pronti a intervenire in caso di pericolo.

Stando alle previsioni di Meteotrentino anche nella giornata di oggi si verificheranno rovesci e temporali si alterneranno a intervalli asciutti e qualche schiarita. Incertezza sul transito del fronte da nord e il successivo esaurirsi dei fenomeni: “Alcuni modelli – spiegano gli esperti – lo vedono ancora nelle ore centrali della giornata, altri nel tardo pomeriggio. I temporali saranno ancora localmente intensi con precipitazioni abbondanti, possibili grandinate e forti raffiche di vento”. Le temperature massime sono date in sensibile calo.

Contenuto sponsorizzato