Ascolta l'audio

...caricamento in corso...

L'esterno dello stabile preda di un incendio, a pochi passi dalla caserma del 115 di Vicenza

Incendio nella notte a Vicenza, in una vecchia abitazione fatiscente oramai ridotta quasi a un rudere, spesso in passato meta di persone senza fissa dimora. Nello stabile che si trova in via Monte Cengio, poco lontano dal nuovo Teatro Comunale, sono arrivati i pompieri del capoluogo berico dalla vicina caserma intorno alle 2.30 di stanotte, chiamati da alcuni residenti della zona che avevano notato del fumo provenire dall’interno dei locali sulla carta abbandonati.

I pompieri una volta sul posto si sono equipaggiati con gli autorespiratori visto il fumo fitto che aveva già invaso buona parte delle stanze, procedendo a una ricognizione preliminare per verificare la presenza di gente tra le stesse. Sul posto anche la polizia di Stato giunta dalla Questura di Vicenza, anch’essa nelle vicinanze.

Lo stabile di vecchia costruzione si sviluppa su oltre 200 metri quadrati di superficie, una sorta di ricovero di fortuna per chi cerca un tetto per la notte, in condizioni precarie. Una volta entrati i vigili del fuoco si sono subito accertati che non ci fossero persone intossicate o inermi all’interno, per poi procedere allo spegnimento dei focolai d’incendio. Il più esteso si stava alimentando nella parte centrale della travatura del tetto in legno, in parte già collassata.

Spente le fiamme nel corso delle operazioni di emergenza durate per poco meno di tre ore, si è provveduto anche alla bonifica della copertura e alla rimozione di tutti gli elementi pericolanti. E’ stato necessario utilizzare l’autoscala per questo intervento, avvenuto sotto l’illuminazione di fari artificiali. Le cause dell’incendio rimangono per ora ignote, destinate al vaglio dei vigili del fuoco dopo un successivo sopralluogo nell’area.

Articolo precedente