Italy

In Russia dopo il Var la macchina della verità: un arbitro sottoposto al test, rischia la radiazione

Dopo il Var, oltre il Var. Sul fronte del calcio internazionale, la seconda giornata della serie A russa ha prodotto una decisione federale che va (molto) oltre l’assistenza elettronica all’arbitraggio e, forse, oltre anche al buon senso: il ricorso alla macchina della verità per valutare la buona fede di un direttore di gara. Sabato 9 agosto, il match tra Spartak Mosca e Sochi all’Otkritie Arena della capitale russaè agli sgoccioli.I moscoviti conducono per 2 a 1 dopo aver segnando due gol nei primi dieci minuti della partita. Il Sochi aveva accorciato le distanze al 40’ - trasformando un rigore dubbio - senza più riuscire ad essere pericoloso. Lo Spartak ha molto da ridire sull’arbitraggio e, tra proteste e falli, ha già incassato quattro cartellini gialli.

All’88’ la beffa: un rigore assegnato dall’arbitro Vasily Kazartsev per un contrasto in area tra il difensore moscovita Nemchenco e l’attaccante del Sochi Gigot. Rivista l’azione in moviola, l’impressione è che Gigot sferri il suo tiro (fuori bersaglio) ben prima del contatto col difensore, peraltro probabilmente non falloso. Rigore molto dubbio ma si è visto di peggio. Kazartsev assegna il penalty solo dopo l’esame Var (lui non va a vedere le immagini) e ammonisce altri due giocatori dello Spartak per proteste. Il Sochi pareggia, la panchina ribolle (lo Spartak è allenato da Domenico Tedesco, mister di origini italiane),il presidente Leodin Fedun, magnate del gas nonché amico di Putin, minaccia il ritiro immediato del team dal campionato.

Fedun, da sempre ipercritico sull’uso della Var da parte degli arbitri russi, è sufficientemente potente da indurre il presidente federale Alexander Dyukov a prendere una decisione con pochi precedenti: sospendere l’arbitro e l’assistente alla Var Alexey Eskov per sottoporli (martedì o mercoledì) all’esame della macchina della verità. Una novità assoluta? In Russia solo per gli arbitri: il test del poligrafo sarebbe già stato utilizzato per smascherare alcuni dipendenti infedeli della federazione. Se dovessero fallire il test (di cui pare non ci sia straccia nel regolamento federale) i due rischiano di non arbitrare mai più.

Football news:

Sandro tonali: Milano sulla cresta dell'onda. Il centrocampista del Milan Sandro tonali ha condiviso le sue impressioni sul gioco per il club dopo il passaggio da Brescia
Il consigliere Kadyrov ha colpito il giudice all'inguine e suo figlio è stato licenziato da Ahmat e bandito per tre anni. All'inizio negarono tutto ciò che era buio
AEK Carrera ha perso entrambe le partite in Europa League con un punteggio complessivo di 1:5
Stefano Pioli: Milano non ha ancora ottenuto nulla. La stagione è lunga, incontreremo difficoltà
Mourinho Pro 0-1 con Anversa: la squadra migliore Ha Vinto e la peggiore ha perso
Bale non ha fatto un'azione efficace nelle prime tre partite per il Tottenham. Non segna da gennaio
Padre Courtois: Kaylor Navas non era un buon compagno di squadra. Quando è andato al PSG, tutto è diventato più facile