Italy

Inchiesta della procura per il rogo in Sardegna. Dopo sei giorni il bosco brucia ancora

La Procura di Oristano ha aperto un fascicolo sul gigantesco rogo che ha divorato il Montiferru, nell'Oristanese. Lo conferma il procuratore, Domenico Ezio Basso, precisando che l'inchiesta è stata avviata con l'ipotesi di incendio colposo aggravato. Al momento non ci sono indagati. Adesso si attende la relazione del Corpo forestale per capire come procederanno le indagini.

(ansa)

L'ipotesi di reato è incendio boschivo colposo aggravato dal rischio per gli edifici e dal danno grave persistente all'ambiente. L'inchiesta si focalizza soprattutto sul rogo principale, quello partito venerdì 23 luglio dall'auto parcheggiata lungo la provinciale 15, all'altezza di Bonarcado. Il focolaio iniziale ha divorato 20 ettari di terreno, poi sarebbe stato spento, ma a causa del forte vento di scirocco e per le alte temperature ha ripreso vigore allargandosi su tutto il Montiferru, spostandosi per oltre 50 chilometri. L'incendio sarebbe quindi di natura accidentale, anche se bisognerà stabilire come l'auto abbia preso fuoco e soprattutto capire come e perché un incendio, inizialmente domato, si sia riacceso con tanta violenza.

Spetterà agli investigatori del Corpo forestale fornire tutti gli elementi agli inquirenti per avere un quadro completo della situazione a attribuire eventuali responsabilità. Le verifiche sono condotte dal Nucleo investigativo regionale del Corpo forestale, dal Nucleo provinciale di Oristano e dalle Stazioni di Villaurbana, Seneghe e Ales. Al momento la Procura non ha ricevuto alcuna informativa, ma è possibile che le notizie arrivino sul tavolo del procuratore Basso già nelle prossime ore.

(ansa)

Ma se per questo incendio l'ipotesi accidentale è quella più avvalorata, per altri due roghi divampati sempre nell'Oristanese ci sarebbe la mano dell'uomo. Il primo è partito da Usellus e ha raggiunto Villaurbana danneggiando aziende agricole, divorando terreno e distruggendo anche un cantiere Forestale; il secondo, molto più piccolo, nell'area tra Escovedu-Mogorella, ed è stato spento subito. 

Intanto dopo sei giorni le fiamme non sono state ancora domate sul Montiferru. Già alle prime ore dell'alba sono tornati in azione i Canadair e gli elicotteri regionali. Dopo una breve tregua notturna, infatti, in alcune zone il fuoco avrebbe ripreso vita, impegnando le squadre a terra di Corpo forestale, Vigili del fuoco, Protezione civile e volontari. Sette focolai si sono accessi stamattina, tanto da richiedere l'intervento di ben sette Canadair della Protezione civile nazionale. Il grande rogo si e' risvegliato, come si temeva, considerate le temperature infernali.


Tre dei focolai sono in territorio di Cuglieri, a Rocca Freari, Casteddu Etzu e Punta Tilamare; due sono a Scano di Montiferro; altri due a Santu Lussurgiu, al Canale della Madonnina e a Pabarile, verso San Leonardo de Siete Fuentes. Cinque aerei stanno gia' operando, altri due sono in arrivo. Tra gli aerei ci sono anche i due giunti dalla Corsica. In volo ci sono anche quattro elicotteri della flotta regionale della Sardegna, fra cui il Super Puma, decollato da Fenosu.

Football news:

Shaw sostituito nel 1 ° tempo della partita con Aston Villa a causa di un infortunio. Invece è uscito Dalot
Kuman sulla mancanza di gol: abbiamo perso giocatori che sanno segnare molto. Ora paghiamo per questo
Kules, sono pronto. Il Barcellona ha annunciato il ritorno di Fati, che non ha giocato a causa di un infortunio per quasi un anno
Pep Guardiola: certo, ora Chelsea è meglio della scorsa stagione. Con Lukaku, sono diventati ancora più forti
L'edizione più musicale del nostro Travel Show è dalla patria di Tchaikovsky! Qui canzoni popolari e remake della celebrazione di Daniel Medvedev
Dybala riceverà 10 milioni di euro all'anno con un nuovo contratto. Più in Juve solo a De Ligt
Ins ha criticato Sancho e Lingard: si piegano, non è FIFA. Devi solo giocare a calcio reale