Italy

Italgas, nei primi 9 mesi ricavi in salita del 6,7% a 978 milioni

i conti

di Emily Capozucca

Ammontano a 978 milioni (+6,7% su base annua) i ricavi di Italgas che ha approvato ieri i risultati consolidati dei primi nove mesi e del terzo trimestre 2020 in consiglio di amministrazione sotto la presidenza di Alberto Dell’Acqua.

La società distributrice di gas ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un margine operativo Lordo (Ebitda) di 715,7 milioni di euro (+8,3%) e un utile netto di 246,5 milioni di euro, in calo del 6,1% rispetto allo stesso periodo del 2019 ma ha sottolineato che nonostante il perdurare dell’emergenza sanitaria e gli effetti derivanti dall’applicazione della delibera relativa alla regolazione tariffaria dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo 2020-2025, «le performance registrate nei primi nove mesi del 2020 dimostrano la capacità della società di continuare a generare solidi risultati economico-finanziari grazie alle azioni di efficientamento e di innovazione digitale intraprese negli ultimi anni, continuando a garantire al contempo la sicurezza e la continuità del servizio».

La difficile situazione sanitaria non ha fermato la società che a maggio è ripartita con il piano di sostituzione dei contatori tradizionali con i smart meter, i contatori intelligenti (7,3 milioni il numero complessivo di contatori intelligenti installati al 30 settembre 2020) che consentono la telelettura e telegestione. Nei primi nove mesi dell’anno sono stati anche posati circa 702 km di nuove condotte rispetto ai circa 639 km del corrispondente periodo del 2019. In Sardegna sono stati istallati circa 283 km di nuove reti superando i 755 km complessivi su un totale da realizzare di circa 1.100 km.

Salgono gli investimenti del gruppo. Il nuovo piano al 2026 prevede un programma di investimenti di 7,5 miliardi di euro con un incremento di 1,1 miliardi di euro rispetto al precedente. «Grazie alle gare d’ambito già concluse, - si legge in una nota - ci sono opportunità incrementali per 600 milioni di euro (in aggiunta ai 300 milioni di euro gia’ previsti dal precedente piano)». Oltre un miliardo di euro sarà stanziato per la digitalizzazione delle reti, dei processi e il reskilling delle persone e 240 milioni per nuove opportunità di business mentre 3,1 miliardi di euro saranno utilizzati per le attività di sviluppo, miglioramento e ammodernamento delle infrastrutture esistenti.

«Il fulcro del nostro Piano continua a essere la trasformazione digitale» ha commentato l’amministratore delegato del gruppo Italgas, Paolo Gallo.— Un processo che già oggi, in soli tre anni dal suo avvio, ha cambiato profondamente il Dna del gruppo rendendolo un modello di riferimento in Italia e in Europa a cui altri operatori - anche di settore diversi - si ispirano per formulare le proprie strategie. Abbiamo voluto destinare maggiori risorse all’innovazione per generare ulteriori benefici e realizzare quella nuova generazione di infrastrutture che permetterà alle nostre reti, già oggi strategiche per capillarità e livello di penetrazione, di rivestire un ruolo chiave nel processo di transizione energetica».
Il progetto di trasformazione digitale permetterà all’azienda di ottenere benefici complessivi per circa 210 milioni di euro (+50 milioni rispetto al precedente piano) in arco piano in termini di riduzione dei costi operativi, efficienza sugli investimenti e maggiori ricavi.

Football news:

L'ex presidente del Barça Laporta parteciperà alle nuove elezioni
Antonio Cabrini: Maradona sarebbe ancora vivo se giocasse per la Juventus. L'amore di Napoli è stato forte ma malsano
Ferguson sulla carità di Rashford: fantastico per un giovane. Questo è lui che dovrebbe darmi qualche consiglio
Giocatore di Preston, due volte потрогавшего avversario per i genitali, squalificato per 3 partite per il comportamento aggressivo
Direttore di Atalanta: Miranchuk va tutto bene, non ci sono sintomi di coronavirus
Covid deride il campionato di Lettonia: la squadra è uscito solo 8 persone (ma la partita non è ancora finito)
Gerard Piqué: speriamo tutti che messi rimanga nel Barça