Italy

Jannik Sinner lotta ma perde con Nadal in due set, Rafa negli ottavi di Roma sfiderà Shapovalov

Jannik Sinner gioca una splendida partita ma perde in due set con Rafa Nadal, che si impone in due set con il punteggio di 7-5 6-4.

Sinner – Nadal, la partita

Sinner esce meglio dai blocchi, fa capire subito a Nadal di essere pronto a battagliare. Jannik ottiene subito il break, ma Rafa si rimette immediatamente in parità. Il livello di gioco velocemente si alza, entrambi strappano la battuta all'altro una seconda volta. Il nove volte vincitore del torneo di Roma alza ulteriormente il livello di gioco, mostra un'enorme varietà di colpi e tiene a bada Jannik che non si perde mai d'animo cancella tre setpoint sul 5-4 e altri tre sul 6-5 prima però di cedere la battuta e il primo set dopo 1 ore e 9 minuti, è 7-5 Nadal.

Dopo essere andato negli spogliatoi al termine del primo set Sinner torna pimpante, ottiene il break nel terzo gioco e soprattutto lo conserva contro un Nadal molto più falloso. L'italiano è solido, regolare, sbaglia poco e tiene senza troppi patemi la battuta, ma nell'ottavo gioco arriva il contro break del tredici volte vincitore del Roland Garros che da campione vince un paio di punti e si riporta in parità, 4-4. Sinner non molla di un centimetro e risponde colpo su colpo, come se nulla fosse successo. In volata Rafa vince in 2h10′.

Football news:

Mortin ricorda Euro 2004: ha quasi litigato nelle giunture, si è difeso contro il giovane Cristiano e ha capito l'eccitazione del ponte
Gareth Southgate: non dovremmo essere snob di calcio. Nelle partite con le migliori squadre è importante la diversità
Leonid Slutsky: è ancora convinto che la Finlandia sia l'outsider del nostro gruppo. Sono stati molto fortunati contro la Danimarca
Non sono razzista! Arnautovic si è scusato per gli insulti nei confronti dei giocatori della Nazionale della Macedonia Del Nord
Gary Lineker: Mbappe è una star mondiale, sostituirà Ronaldo, ma non Messi. Leo fa cose di cui gli altri non sono in grado
Un fan Spagnolo va alle partite della nazionale dal 1979. È arrivato in euro con il famoso tamburo (potrebbe averlo perso durante il Lockdown)
Ronaldo ha rimosso la coca-cola sponsorizzata in una conferenza stampa. Cristiano è duro contro lo zucchero-non lo pubblicizza nemmeno