Italy

Joseph Capriati, dj accoltellato dal padre, ha subito un’altra operazione

Ha dovuto subire un altro intervento chirurgico il noto dj internazionale Joseph Capriati, casertano di 33 anni, accoltellato dal padre nel corso di una lite in famiglia lo scorso 9 gennaio. L'artista casertano è stato trasferito qualche giorno fa all'ospedale Monaldi di Napoli dal Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, dove era ricoverato e stava trascorrendo la convalescenza, dopo il primo intervento subito, subito dopo aver ricevuto un fendente al petto dal padre, che gli aveva danneggiato un polmone. Ad informare i fan della nuova operazione è stato lo stesso dj che, dal suo letto del nosocomio napoletano, ha condiviso un lungo post sulla sua pagina Instagram:

Cari amici miei vicini e lontani, volevo avvisarvi che due giorni fa sono stato trasferito da Caserta all’ospedale Monaldi di Napoli poiché ho avuto delle complicanze e ieri mattina ho subito un delicato intervento di 6 ore. Mi hanno salvato la vita, per la seconda volta … Mi sento già molto meglio, l'intervento è andato alla perfezione e tra 5 giorni forse sarò di ritorno a casa per poi continuare la convalescenza di un paio di settimane ma credo davvero che questa sia la fine di questo terribile incubo. Mi sentivo di scrivere questo messaggio per le tante persone che mi sono vicine, che si sono preoccupate per il mio stato di salute e che chiedono di me. Nulla succede per caso, Dio ti mette alla prova quando meno te lo aspetti e bisogna essere pronti a tutto. Tornerò più forte di prima ve lo prometto e darò tanto, ma davvero tanto ancora di più per la Musica e per l’umanità finché le forze non mi abbandoneranno. A presto e davvero grazie a tutti per ogni minimo pensiero che avete avuto nei miei riguardi. Non lo dimenticherò mai

Football news:

Schalke non vince 10 partite e va per ultimo in Bundesliga. Hanno 10 punti in 24 partite
Monchi si è scusato con Koeman per averlo chiamato piagnucolone. Prima di Messi, anche lui si è scusato
Il giocatore della terza divisione del Guatemala è stato squalificato per 5 anni per aver colpito l'arbitro in faccia
Benzema può giocare con Atletico. È tornato nel gruppo Generale del Real Madrid
Leeds Diaz: Ronaldinho è il mio idolo fin dall'infanzia. Ha giocato con gioia e immediatezza
Rivaldo: mi piacerebbe vedere l'epica rimonta del Barça contro il PSG, ma non ci credo. La vittoria in coppa non salverà la stagione
Marquinhos: ammiro sempre di più la Lega 1. Questo non è male PSG, solo altre squadre a buon livello