Italy

L’app Immuni al via: sperimentazione in Liguria, Abruzzo e Puglia

L'app Immuni al via: sperimentazione in Liguria, Abruzzo e Puglia
L'app Immuni al via: sperimentazione in Liguria, Abruzzo e Puglia

L’app Immuni al via: sperimentazione in Liguria, Abruzzo e Puglia (foto ANSA)

ROMA – Conto alla rovescia per l’app Immuni. Il governo ha pubblicato il codice sorgente che chiarisce il funzionamento dell’applicazione che si appoggia al sistema di tracciamento realizzato da Apple e Google.

Ultimi passi, dunque, verso l’avvio della sperimentazione che partirà in una prima fase in 3 regioni del Nord, Centro e Sud: Liguria, Abruzzo e Puglia. Per ora, però, non è ancora possibile scaricare Immuni su iPhone o su smartphone Android. “Sarà disponibile tra 10-15 giorni, per i primi di giugno”, spiega il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri.

Mentre il Garante Privacy, Antonello Soro, che ha ricevuto la relazione del Ministro della salute Speranza relativa alla valutazione d’impatto sulla privacy, approva la volontarietà e l’assenza di geolocalizzazione.

Pubblicando il codice sorgente il ministero dell’Innovazione ha svelato la ‘faccia’ di Immuni e anche il logo, un omino in un cerchio blu. Oltre venti screenshot confermano il funzionamento dell’app già trapelato nei giorni scorsi, dal download all’alert di “rilevato contatto con una persona positiva” fino al caricamento dei dati in caso di positività al Covid-19, per cui è necessaria “l’assistenza di un operatore sanitario autorizzato”.

Tra i dati che verranno caricati anche la zona di provenienza, la provincia e le informazioni epidemiologiche come ad esempio “la durata dell’esposizione ad un utente positivo”.

L’alert che rileva il contatto a rischio è di colore arancione.

All’utente viene chiesto se ha manifestato alcuni sintomi: “febbre di qualsiasi grado, tosse, affaticamento, difficoltà respiratoria e perdita di gusto o olfatto”. Se la risposta è affermativa si segue una procedura ad hoc, in caso contrario si è invitati a seguire “semplici accorgimenti” fino alla data stabilita, come “restare in casa” e “rispettare le misure di distanziamento fisico (almeno un metro)”.

L’app associa a ogni telefono un codice casuale e anonimo, i telefoni che si avvicinano scambiano i rispettivi codici casuali e in caso di riscontro con un positivo l’utente viene avvertito.

Si passa anche per una serie di interfacce che chiedono di attivare le notifiche di esposizione al Covid e anche il Bluetooth, che è la tecnologia di base dell’app. Immuni si innesta sulla piattaforma elaborata di concerto da Google e Apple e consegnata ai governi di tutto il mondo, anche all’Italia, il 20 maggio.

“Il rilascio del codice sorgente è positivo ma ci vorranno diversi giorni per esaminarlo e dare giudizi”, spiega all’ANSA Stefano Zanero, professore associato di computer security al Politecnico di Milano che aggiunge: “Manca però il codice sorgente relativo alla parte del server che gestirà le informazioni sugli infetti, aspettiamo anche quello”.

“E’ un tracing importantissimo – dice il viceministro della Salute Sileri – e quando sarà attivo darà ulteriori informazioni su tracciamento e la diffusione della malattia”.

Scettico sull’app, invece, il sindaco di Milano Beppe Sala: “Da sola non serve a niente, servono i tracciatori cioè migliaia di persone che prendono ciò che l’app segnala. All’estero ne stanno assumendo a migliaia da noi non se ne parla. Come si parla ancora poco di test e tamponi”. (fonte ANSA)

Football news:

Dopo il calcio, Buffon tornerà a scuola. Una volta è stato minacciato di prigione per un falso diploma
Ronaldo ha segnato il primo gol per la Juventus con un calcio di punizione. Ci sono stati 43 tentativi
Ronaldo è il primo in 59 anni ha segnato 25 gol per la Juventus in Serie A in una stagione
Sulscher su 5:2 con Bournemouth: soddisfatto dell'energia del Manchester United e dei gol segnati. Era una partita per i fan
Rashford su 5:2 con Bournemouth: è importante aumentare per il resto della stagione. E ' un momento emozionante
⛔️ La prima lega Dell'Armenia è stata Interrotta a causa di accordi. Bandito 5 club e 58 persone (45-per tutta la vita)
Greenwood ha segnato 15 gol nella stagione ed è diventato il più giovane giocatore del Manchester United con questo risultato in 37 anni