Italy

L’Oms dichiara finita l’epidemia di Ebola in Guinea

L'Oms ha dichiarato che la seconda epidemia da virus Ebola che ha colpito la Repubblica di Guinea è terminata.

Ebola

In un comunicato ufficiale, l’Oms (l’Organizzazione mondiale della sanità) ha dichiarato che la seconda epidemia da virus Ebola che ha colpito la Repubblica di Guinea è terminata. La prima epidemia aveva colpito la Guinea tra il 2014 e il 2016.

Dopo mesi di apprensione a causa del ritorno della malattia, il Paese dell’Africa occidentale può finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Epidemia di Ebola in Guinea, nuova ondata dichiarata il 14 febbraio

“Ho l’onore di parlare in questo giorno di dichiarazione della fine della malattia da virus Ebola in Guinea“, ha detto il funzionario dell’Oms Alfred Ki-Zerbo in occasione di una cerimonia a Nzérékoré, città situata nel sud-est del Paese, vicino al confine con Liberia, Sierra Leone e Costa d’Avorio.

Proprio qui il virus era stato individuato alla fine del gennaio 2021, dopo che alcuni pazienti avevano manifestato i sintomi che caratterizzano la malattia. Il 14 febbraio le autorità della Guinea avevano dichiarato l’inizio della nuova epidemia.

Epidemia di Ebola in Guinea, 12 morti nella seconda ondata

Fortunatamente, grazie all’esperienza acquisita durante la prima epidemia, quella del 2014-2016, la nuova ondata di Ebola è stata sconfitta in breve tempo.

Secondo l’Oms, in questa seconda epidemia sono stati identificati 16 casi certi e 7 probabili. 11 pazienti sono sopravvissuti, mentre 12 hanno perso la vita.

Il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus già prima del comunicato ufficiale sulla fine della seconda epidemia si era congratulato con la Guinea e gli operatori sanitari del Paese per aver aiutato a contenere il contagio. La Guinea è stata in grado di vincere l’epidemia in soli quattro mesi e impedire che si diffondesse al di fuori dei suoi confini anche grazie ai vaccini. Il direttore generale dell’Oms ha infatti dichiarato che sono state immunizzate contro l’Ebola circa 11.000 persone.

Epidemia di Ebola in Guinea, più di 11.300 vittime tra il 2014 e il 2016 

La prima epidemia di Ebola, quella del 2014-2016, aveva duramente colpito la Guinea. Partita dalle foreste del Paese, questa febbre emorragica si era diffusa anche in Liberia e Sierra Leone, facendo più di 11.300 vittime, poco più di 2.500 delle quali proprio in Guinea. L’epidemia di Ebola del 2014-2016 è la peggiore al mondo dall’identificazione del virus nel 1976. La malattia provocata dal virus Ebola è un’infezione virale acuta e può colpire l’uomo, così come alcuni tipi di animali.

Leggi anche: Coronavirus, bilancio del 19 giugno: 1.197 casi e 28 morti in più

Leggi anche: Variante Delta Covid, Battiston: “Alzare all’88% la soglia di vaccinati per l’immunità di gregge”

Football news:

Kane non tornerà a Tottenham finché non sarà garantito un trasferimento a Man City
Tottenham multerà Kane per aver saltato l'allenamento. Levi terrà colloqui con lui sul futuro
Direttore Generale di Roma: Shomurodov ha un enorme potenziale. Le sue qualità sono adatte a Mourinho
Joan Laporta: Moriba non giocherà come base di barca, e poi se ne andrà. Non accettiamo il suo comportamento
Agente Shomurodova: il passaggio di Eldor a Roma non è una favola. Il 90% è il risultato del suo lavoro, il 10% è il nostro lavoro di qualità
I giudici della Premier League hanno raccomandato di non assegnare un calcio di rigore discutibile, come alla Sterlina in semifinale di Euro 2020
Chelsea ha offerto oltre 100 milioni di euro e Marcos Alonso per Lukaku. L'Inter ha rifiutato di vendere il belga