Italy

La famiglia del killer di Nizza: "Ci mandò la foto della basilica, è lui"

Il 21enne tunisino Brahim Aoussaoui, autore dell'attacco di ieri mattina alla cattedrale di Nizza, aveva detto al fratello - che vive in Tunisia - di "voler passare la notte davanti alla basilica". Lo ha detto lo stesso fratello ad Al Arabiya. L'uomo ha anche inviato al fratello "una foto dell'edificio". La famiglia ha confermato che "quello che abbiamo visto nelle immagini è lui, il nostro figlio". "Mi telefonò non appena arrivato in Francia", ha spiegato la madre. Un vicino di casa ha detto che prima di abbandonare il Paese "aveva fatto diversi lavori". 

La Tunisia ha fermamente condannato l'attacco terroristico e la procura antiterrorismo della capitale ha aperto un'indagine per fare chiarezza sui contatti e la vita di Aoussaoui in Tunisia. Alcuni familiari sarebbero già stati sentiti dagli inquirenti.
   

Football news:

Joan Laporta: Barcellona e Champions League sono una storia di successo in rovina. Voglio riportare il club in cima al calcio mondiale
Cavani si è scusato per la parola di Negrito su Instagram: sono contro il razzismo. Meno volevo offendere qualcuno
Leo guiderà la Nazionale tedesca per L'Euro
Klopp su van Dyke: il Suo ginocchio sembra non importa, ma per il ginocchio, che recentemente è stato operato, sembra bene
Pirlo non discute le tattiche con i giocatori della Juve. Dybala e Kulusewski non capiscono le loro sfide sul campo (Corriere della Serra)
Sembra che Cavani sia squalificato per la parola Negrito. Non intendeva niente di male, ma era comunque razzista
La Juventus ha rinnovato l'interesse per il difensore Atletico Savic