Italy

La famiglia, l’amore, la violenza: quanto è difficile capire le vite degli altri

I perché dei nostri lettori

Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

Mario

I perché dei nostri lettori

Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa. Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città.

Paola, (TO)

I perché dei nostri lettori

Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20. Pago le notizie perché non siano pagate da altri per me che cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato.

Anonimo

I perché dei nostri lettori

Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E, visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento.

Sandro, Garlenda (SV)

È passata la mezzanotte e sono finita fuori Città, in strade che il buio fa sembrare disabitate. Mentre sto cogitando sulla strada da prendere per il ritorno, sento la radio chiamare per una corsa ancora più a sud. «Se non risponde nessuno la prendo io». E così accade. È buio pesto, non c’è un cane, e comincio anche ad essere inquieta mentre accendo i fari antinebbia: quando arrivo in quella landa desolata, ad aspettarmi, in mezzo a capannoni industriali e campi, c’è una ragazza che si sbraccia trascinando una valigia. Mentre carico quella, lei va a recuperarne un’altra ancora più grossa. È minuta e stravolta, ma sembra avere le idee chiare mentre mi dà l’indirizzo, in Barriera di Milano.

«Signorina, in mezzo a questa nebbia rischiavo di non vederla, meno male che mi è venuta incontro», dico io. La strada è lunga, e ci mettiamo del bel tempo per tornare in mezzo ai palazzoni della nostra periferia.

«Volevo andare a piedi, ma come facevo…», dall’accento capisco che è araba. «Ho litigato con i miei genitori e mi hanno cacciato di casa». Non piange, ma è tesa; io penso alla crudeltà che a volte la famiglia riesce a produrre al suo interno.

«E ora come fa?», mi volto leggermente verso di lei.

«Vado a stare dal mio fidanzato: è per colpa sua che mi hanno cacciato. Loro non lo vogliono», si guarda le unghie.

«Come mai, è uno spiantato?», dico spiandola dallo specchietto.

«No, lui lavora, ma mi ha picchiata, mio padre non vuole perdonarlo».

«Eh… forse ha ragione», dico inutilmente. Intanto siamo arrivate, e lui sorridente attraversa la strada per venirla ad accogliere.

«Io sono innamorata, capisci?», mi dice mentre paga. Invece io non capisco, ma già ho imparato da tempo quanto sia difficile capire la vita degli altri.

Football news:

Guardiola sulla fine della serie: A volte bisogna perdere per capire quanto sia difficile vincere 21 volte di fila
Il Manchester United ha sorpreso la stampa. Gundogan è stato anche fermato (sacrificando la densità nel supporto), ma la CDB potrebbe riportare la città in gioco
Il direttore del Real Madrid Butragueno sulla mano del giocatore Atletico: è un rigore. Siamo di nuovo sfortunati con il giudice Hernández
Mourinho circa 100 gol del Tottenham nella stagione: non male per la squadra difensiva e cattiva
Coman ha respinto la proposta del Bayern di un nuovo contratto fino al 2026
Il trasferimento di Holanda è una priorità per il Real Madrid. L'Accordo può costare 270 milioni di euro (As)
L'Atletico ha supervisionato il primo tempo del derby grazie all'audace piano di Simeone. Poi il gioco si aprì e i cretini di Casemiro salvarono il Real