Italy

La Juventus frena ancora: 1-1 a Verona, Barak risponde a Cristiano Ronaldo

La Juventus rischia di perdere ulteriore terreno dalla capolista Inter. La squadra di Pirlo, in formazione ampiamente rimaneggiata e con solo 11 giocatori di movimento della prima squadra disponibili, non è andata oltre l’1-1 sul campo del Verona, nell’anticipo del sabato della 24a giornata di Serie A. Bianconeri in vantaggio con Cristiano Ronaldo e raggiunti da Barak. Ora i campioni d’Italia terzi a quota 46, rischiano in caso di vittoria dei nerazzurri con il Genoa di scivolare a meno 10 dal primo posto, con il match con il Napoli da recuperare.

L’inizio della Juventus al Bentegodi è stato di personalità. La squadra di Pirlo, la seconda più giovane schierata in stagione (età media di 26 anni e 216 giorni), è partita forte con la principale occasione per Ramsey, pupillo del mister bianconero (7 i tiri in porta complessivi nei primi 15’) a cui ha fatto seguito poi Chiesa che ha esaltato le doti di Silvestri. Il Verona però ci ha messo pochissimo per prendere le misure ai bianconeri, e ha risposto con Faraoni per una chance disinnescata da Szczesny con l’ausilio del palo. 14° legno colpito in stagione dalla squadra di Juric. Grande agonismo, e match molto spezzettato con 21 falli fischiati da Maresca che ha fatto arrabbiare la squadra ospite per i due gialli “eccessivi” a Ramsey e de Ligt, oltre a quello nel finale per Barak.

Anche nella ripresa la Juventus è scesa in campo con un piglio aggressivo, ma questa volta i bianconeri sono stati premiati. Dopo una palla recuperata, Chiesa in area ha visto l'inserimento di Cristiano Ronaldo che con il piattone ha superato Silvestri. 19° gol in campionato per il portoghese, sempre più capocannoniere e 15a stagione consecutiva con 20 o più gol complessivi. Il Verona spiazzato dal vantaggio ospite ha provato a reagire, rischiando però di incassare il raddoppio quando Magnani di testa si è quasi sostituito al suo portiere su un tiro di Ramsey, sostituito poi da McKennie, quasi a colpo sicuro. Con il passare dei minuti aumenta la fiducia dei gialloblu, che spingono soprattutto sulla sinistra. Lazovic gettato nella mischia da Juric ha disegnato un cross perfetto per Barak che ha staccato su Alex Sandro sorprendendo l'incolpevole Szczesny. Quest'ultimo è stato il grande protagonista anche nel finale quando ha devia ancora sulla traversa il tiro di Lazovic.

Football news:

Malinovsky ha dato 2 + assist in due partite consecutive-il primo caso simile in Serie A In 8 anni
Arteta su 3:0 con Sheffield: Arsenal controllava il gioco. Preparazione perfetta per la Slavia
Ronaldo ha gettato una maglietta sul campo dopo la partita con Genoa. La Juve non penalizzerà Cristiano-potrebbe essere un regalo per te
Saco ha subito un infortunio alla coscia nella partita Dell'Arsenal con Sheffield
Ponte sul tedesco: si è calmato. Capito che il calcio non è solo di urlare e saltare sul bordo
Mourinho sulle parole di Sulscher: Sonny è fortunato che suo padre sia migliore di Ole. Un padre deve sempre dare da mangiare ai bambini. Dobbiamo rubare il cibo per loro-rubi
Sulscher su Sona: se mio figlio fosse sdraiato per 3 minuti e non si alzasse senza l'aiuto di 10 compagni, lo lascerei senza cena